Fazio, abbiamo messo un punto fermo sulla qualità in odontoiatria

Odontoiatria | | 29/03/2011 20:24

"La realizzazione di questo Quaderno è molto importante perché segna un punto fermo che è quello della qualità. D'ora avanti, una volta stabilito un percorso e dei requisiti minimi, sarà più facile anche affrontare i vari problemi del settore, dal turismo sanitario a quello low cost". Così il ministro della salute, Ferruccio Fazio, commenta la pubblicazione del settimo volume della collana "Quaderni del ministero della Salute", dedicato alla odontoiatria di comunità e presentato nella sede del dicastero.

 "Sono molto soddisfatto per quello che 'e stato fatto in questi 3 anni per l'odontoiatria", ha spiegato il ministro, ricordando che le cure odontoiatriche, "al di fuori delle cure oncologiche e di quelle per acuti non sono comprese nei Livelli essenziali di assistenza", con il conseguente rischio che questo crei difformità di prestazioni nelle varie Regioni. "Il problema dell'odontoiatria non era mai stato affrontato qui al ministero", ha precisato Fazio in proposito - e dunque era importante cominciare a mettere ordine, evidenziando come la vera odontoiatria di comunità colga il suo momento massimo nella prevenzione primaria, soprattutto nei più giovani". Parlando poi delle problematiche ancora da risolvere Fazio ha evidenziato anche il problema dei fondi integrativi, "che devono ampliare la platea e non sostituirsi ad altro". Ogni anno le strutture del servizio sanitario erogano circa 4.600.000 prestazioni odontoiatriche in regime ambulatoriale e 170.000 in regime di day hospital e ricovero ordinario. In generale a ricevere le cure sono in gran parte gli anziani, a cui sono destinate 3.000.000 prestazioni, e bambini fino a 10 anni di età.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato