Global Pharmaceutical Promotion: analisi dei trend Usa-Europa del Centro Studi Merqurio

Aziende | Adelaide Terracciano | 15/04/2011 15:27

Negli ultimi quattro anni, la spesa promozionale attraverso i nuovi media è aumentata significativamente da circa 5 milioni di dollari nel gennaio 2006 a circa 26 milioni di dollari nel settembre 2010. Le forme tradizionali di promozione, come le visite face-to face e i congressi, stanno diventando meno comuni, mentre gli strumenti web come l'e-detailing e l’e-meeting stanno crescendo ad un ritmo veloce e costante.

Nel 2010, soloquattro sono state le aziende, ossia Pfizer (PrisitiQ), AstraZeneca (Nexium), Forest (Bystolc) e Novo Nordisk (Victoza), che hanno intrapreso i maggiori investimenti e ottenuto enormi guadagni, impiegando almeno tre di questi canali: e-detailing, tele-detailing, e-meeting e web advertising.Nel febbraio del 2011, dai dati acquisiti da CSD sull’attività di promozione di 67 prodotti, è invece emerso che i canali più comunemente usati per la promozione di prodotti farmaceutici sono stati e-Detailing (45 prodotti), Mailing (20 prodotti) e il campionamento (13).

Per visualizzare in dettaglio i dati, riportanti nel report “Pharmaceutical Marketing Online & e-Detailing: Trends Usa - Europa”, clicca qui

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato