Un nuovo test aiuta le possibilità di successo della fecondazione eterologa

Redazione DottNet | 18/04/2011 17:04

Arriva un nuovo test che permette di aumentare la possibilita' di successo della fecondazione eterologa, consentendo di determinare la migliore compatibilita' tra il donatore di seme e la futura mamma. Lo propone il centro svizzero di procreazione assistita ProCrea. Si tratta - spiegano Michael Jemec e Thierry Suter, medici specialisti in medicina della riproduzione - di una nuova analisi genetica con la quale valutiamo alcune varianti del gene HLA-G. Questo test permette di scegliere la combinazione migliore per la paziente.

 

Infatti l'HLA-G e' una proteina molto importante durante la fase di annidamento dell'embrione in quanto gioca un ruolo fondamentale nell'instaurare e mantenere la tolleranza immunologica tra embrione e mamma''. ''Recentissime ricerche scientifiche - aggiunge Jemec - hanno mostrato che alcune costellazioni genetiche tra i genitori biologici sono piu' favorevoli di altre; per questo abbiamo deciso di testare tutti i nostri donatori in modo da proporre alle pazienti quello piu' adatto''. Dall'applicazione di questo nuovo test ProCrea si aspetta un incremento di circa il 15 per cento dei successi ottenuti con fecondazione eterologa.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato