Incinta all'ottavo mese muore per malattia rara: sanitari sotto inchiesta

| 26/04/2011 21:43

aborto ginecologia sanità-pubblica eclampsia-gravidica

Una donna di 32 anni, Maria Guida, all'ottavo mese di gravidanza, e' morta all'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia per complicazioni insorte a causa di una grave e rara malattia, denominata 'eclampsia gravidica'. La bambina che portava in grembo e' stata salvata ma la neonata e' in condizioni critiche.
La famiglia ha sporto denuncia ipotizzando un caso di malasanita'.
 

'La donna e' giunta in ospedale con una pressione molto alta, dovuta all'eclampsia gravidica da cui era affetta e da una condizione di obesita' che aggravava il caso - spiega il direttore della Struttura complessa di anestesia e rianimazione dell' ospedale San Leonardo, Aniello De Nicola - La paziente e' deceduta nel reparto di ginecologia, nonostante le manovre di rianimazione, con un massaggio cardiaco prolungato e ossigeno ad alto flusso. Le manovre del rianimatore sono state protratte per oltre mezz'ora anche dopo il decesso, per consentire all'equipe chirurgica di eseguire il parto cesareo che ha salvato la vita alla bambina'.
Maria Guida era sposata con il titolare di una pizzeria nel centro cittadino ed era gia' madre di una bambina di dieci anni.
Ora la neonata e' ricoverata alla villa Betania di Ponticelli e le sue condizioni sono critiche. E' stato disposto, intanto, il sequestro della cartella clinica della donna: si spera che l' autopsia chiarira' le cause del decesso.