Oms, malattie croniche più devastanti di Tbc e Hiv

| 27/04/2011 19:55

infettivologia medicina-generale oms

Cancro, malattie cardiache e respiratorie, diabete e grasso causano piu' morti di tutte le altre malattie messe insieme. Nel 2008 sono state responsabili di 36 milioni (63%) dei 57 milioni globali di morti. A fare il punto e' il rapporto dell'Organizzazione mondiale della sanita' (Oms) sulle malattie non trasmissibili, da cui emerge che queste patologie hanno raggiunto proporzioni epidemiche e rappresentano una minaccia piu' grave di infezioni come malaria, hiv e tbc. 'Le malattie non trasmissibili - spiega l'Oms - causano un numero enorme di sofferenze e seri danni allo sviluppo umano economico e sociale.

Non si puo' piu' continuare cosi', bisogna intervenire urgentemente'. Se non verranno presi provvedimenti, l'esplosione di malattie non trasmissibili raggiungera' livelli che non riusciranno a essere gestiti dagli operatori, avverte l'Oms. 'La situazione comunque puo' ancora essere presa in mano - continua - se le persone evitassero i principali fattori di rischio come fumo, alcol e sovrappeso e inattivita''. Quasi sei milioni di persone muoiono infatti ogni anno a causa del tabacco, altri 3,2 milioni di persone per la mancanza di attivita' fisica, 2,8 milioni come risultato di sovrappeso e obesita' e 2,5 milioni per l'alcol. I sistemi sanitari di molti stati sono ancora troppo concentrati sulle malattie infettive e con l'aumento dell'eta' media le cose sono destinate a peggiorare, soprattutto nei paesi poveri. L'Oms ha redatto una lista delle 10 azioni di intraprendere subito, tra cui vietare il fumo nei luoghi pubblici, rinforzare le pubblicita' contro il tabacco, limitare l'accesso all'alcol e ridurre il sale nel cibo. Il 28 e 29 aprile si svolgera' a Mosca la prima conferenza globale dei ministri della salute su stili di vita e controllo delle malattie non trasmissibili.