Al via l’ottava edizione del Novartis BioCamp, a Basilea i migliori giovani talenti di domani incontrano ricercatori e manager nel seminario internazionale annuale per la formazione biotecnologica

| 02/05/2011 09:51

Dal 29 al 31 agosto l’esclusivo seminario internazionale dedicato agli sviluppi più recenti nelle biotecnologie e nel settore farmaceutico. Un’opportunità unica di formazione per i giovani talenti italiani, laureati e laureandi in facoltà scientifiche ed economiche. L’Italia protagonista nelle ultime due edizioni con un alto numero di candidature e la partecipazione di ben tre ricercatori italiani all’edizione dello scorso anno.

Il Novartis International Biotechnology Leadership Camp si è ormai affermato come una delle maggiori iniziative internazionali per la promozione della ricerca. Per l’ottavo anno consecutivo l’headquarter di Basilea diventa il punto di incontro più ambito per i giovani talenti provenienti da tutta Europa. Dal 29 al 31 agosto tre giorni di appuntamenti dedicati ai migliori laureati e laureandi in facoltà scientifiche ed economiche. I partecipanti avranno l’opportunità unica di confrontarsi con i massimi responsabili del Gruppo farmaceutico, scienziati e specialisti, sugli sviluppi più recenti nei settori biotecnologico e farmaceutico. Oltre alle testimonianze degli esperti e alla visita ai laboratori d’avanguardia del Campus Novartis, il programma prevede anche il coinvolgimento diretto in un case study: suddivisi in gruppi, gli studenti svilupperanno e presenteranno un piano di business per un farmaco biotech innovativo.

Numerosi i candidati italiani nelle passate edizioni, segno che l’interesse dei giovani per la ricerca e l’innovazione nel nostro paese è molto alto. Nel 2010, dai nostri Atenei sono pervenute oltre 230 candidature e tre studenti sono stati selezionati per Basilea. Si tratta di Federico Corti, dell’Università di Siena; Marco Donia, dell’Università di Catania e Flavio Scaloni, dell’Università di Roma La Sapienza.

“Il Biocamp di Novartis è stato un’opportunità interessante, l'occasione giusta per collegare le mie conoscenze di base alla realtà dell'industria e del business. Il profilo internazionale dell'incontro, le tematiche affrontate nelle sessioni in programma hanno arricchito il mio bagaglio culturale preparandomi alla nuova avventura della mia carriera professionale”dichiara con entusiasmo Flavio Scaloni dottorando in Biochimica presso l’Università di Roma La Sapienza. Per l’edizione 2011, saranno 60 gli studenti, selezionati da università di tutto il mondo, che avranno la possibilità di prendere parte a questa iniziativa internazionale, che si svolgerà in lingua inglese. Il viaggio e la sistemazione a Basilea saranno assicurati da Novartis.

Per potersi iscrivere gli studenti interessati potranno scaricare il modulo d’iscrizione dal sito http://www.novartis.it/ricerca/biocamp.shtml, corredandolo di curriculum vitae e lettera di motivazione; tutti i documenti dovranno essere scritti in inglese e inviati entro il 20 maggio via e-mail a: biocamp.italia@novartis.com.

I criteri essenziali per la valutazione delle candidature sono i risultati accademici conseguiti a tutt’oggi, la padronanza della lingua inglese, le attività e le esperienze svolte al di fuori dell’ambito universitario. 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato