Usa, troppi farmaci per i bambini

Redazione DottNet | 08/10/2008 21:43

aziende farmaci fda

Continua negli Stati Uniti la battaglia della Food and Drug Administration per limitare il consumo di farmaci nella popolazione infantile.

Da oggi alcune delle principali aziende produttrici di farmaci per bambini, accogliendo una richiesta in tal senso della Fda, presentano sulle confezioni di sciroppi per la tosse e degli altri farmaci per le malattie di stagione questa avvertenza precisa: attenzione, il consumo di questo farmaco è vietato per i bambini sotto i 4 anni. Alcune delle principali aziende produttrici, come la Procter & Gamble e Johnson & Jhonson, si sono impegnate a modificare in tal senso le etichette dei loro medicinali da banco, che in America possono essere acquistati anche al supermercato. La decisione è stata presa insieme alla Fda, accogliendo un monito espresso anche dalla Associazione Pediatri. L'associazione, sul suo giornale Pedriatics, ha rivolto un pubblico appello ai genitori d'America invitandoli a evitare di somministrare troppi medicinali ai figli in tenera età. Secondo un recente studio sono seimila i bambini sotto i 6 anni che - a causa di un semplice raffreddore - vengono portati al pronto soccorso. I pediatri hanno riscontrato che alla maggior parte di loro è stata somministrata una quantità eccessiva di farmaci.