Bardoxolone efficace nei nefropatici con diabete mellito tipo 2: case report

Redazione DottNet | 17/05/2011 17:11

Uno studio di fase II presentato al congresso annuale dell'American Society of Nephrology, ha mostrato che il trattamento di breve durata con il farmaco sperimentale bardoxolone aumenta la funzione renale in pazienti con diabete di tipo 2 e con malattia renale cronica. Disponibile per via orale, bardoxolone è il primo della nuova classe degli "antioxidant inflammation modulator (AIM). E' il più potente induttore del pathway Keap1-Nrf2 a entrare in sviluppo clinico e agisce inibendo lo stress ossidativo e l'infiammazione. 

Lo studio ha arruolato 20 pazienti con diabete di tipo 2 e malattia renale cronica ai quali è stato somministrato il farmaco alla dose di 25 mg/die per 28 giorni, seguiti da 75mg/die dello stesso medicinale per altri 28 giorni. I pazienti sono stati seguiti per 30 giorni dopo il trattamento. I ricercatori hanno valutato i cambiamenti dell’eGFR, creatinina serica, rapporto albumina/creatinina nelle urine, azotemia e escrezione urinaria di creatinina nelle 24 ore. Sono stati valutati inoltre vari biomarcatori di stress ossidativo, infiammazione e danno renale.  Al 56° giorno di trattamento, i livelli di creatinina serica sono diminuiti da 2,02 mg/dl al basale a 0,34 mg/dl (P<0,001), senza alcun cambiamento dell’escrezione di creatina nelle 24 ore. I valori di eGFR sono aumentati significativamente al giorno 28 con la dose da 25 mg/die e sono ulteriormente migliorati al giorno 56 per un miglioramento totale del 26% rispetto al basale (P<0,001). L’azotemia si è ridotta in relazione ai cambiamenti dell’eGFR (P=0,003). Il rapporto tra albumina e creatinina non si è modificato significativamente (P=0,65). Le cellule endoteliali circolanti si sono ridotte del 28% al giorno 56. 30 giorni dopo l’ultima dose del farmaco, l’eGFR è rimasto 2,5 ± 4.5 mL/min/1.73 m² al di sopra del valore basale (P=0,04).   Il farmaco è stato generalmente ben tollerato dalla maggior parte dei pazienti e nessun evento avverso di grave entità è stato mostrato dai partecipanti. L’avvio di uno studio di fase III sul farmaco è previsto per la seconda metà di quest’anno.

Bibliografia: Bardoxolone Methyl in Patients With Chronic Kidney Disease (CKD) and Type 2 Diabetes: Effect on Markers of Renal Function and Injury. Abstract LB0

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato