Caso Enpam. Fimmg: stigmatizziamo l’atteggiamento distruttivo di chi siede all’interno dell’Organo, la categoria merita più unità. L’acquisto del palazzo della Rinascente a Milano

Silvio Campione | 19/05/2011 17:14

enpam pensione previdenza sanità-pubblica sindacato

"E' quantomeno sorprendente che nel momento in cui il professor Mario Monti si appresta a presentare all'Enpam un nuovo modello organizzativo di gestione degli investimenti, cinque presidenti di ordine e un consigliere di amministrazione della stessa Cassa pensionistica decidano di presentare un esposto parlando un presunto buco da un miliardo di euro". E' quanto afferma il segretario nazionale della Fimmg, Giacomo Milillo. "Da quello che ci è dato capire, visto che i denuncianti non hanno reso pubblico il loro esposto, il documento si riferisce a fatti vecchi e già noti -continua Milillo- La Fimmg stigmatizza l'atteggiamento distruttivo di chi, sedendo nell'organo deputato ad approvare i bilanci dell'Enpam, interviene solo ora per agitare le acque mentre altri stanno cercando di lavorare per il futuro, correggendo anche gli eventuali errori del passato".

"La categoria meriterebbe più unità e un comportamento maggiormente responsabile -sottolinea Milillo- Soprattutto ora che il consiglio di amministrazione della nostra Cassa pensionistica sta chiedendo al Parlamento e al Governo interventi legislativi per tutelare l'avvenire previdenziale dei medici e dei dentisti italiani". Sulla vicenda i vertici dell'Enpam non intendono replicare nel merito di quanto affermato nell'esposto, ma confermano che la risposta arriverà per vie legali. Intanto l’Ente sulla questione immobili ci tiene a fare sapere che, per esempio, l’acquisto dell’edificio della Rinascente in Piazza Duomo a Milano, si è rivelato un ottimo affare. L’investimento, di 472 milioni di euro, renderà – dicono alla Cassa - da subito il 4,7% con un’operazione che si inserisce all’interno di un programma più ampio che ha consentito al fondo immobiliare dell’Enpam di battere diverse offerte concorrenti e di ottenere il prezzo migliore. Secondo l’Enpam il complesso, affittato a La Rinascente con un contratto 9+9 anni e che arriverà a scadenza nel 2023, ha un  canone di locazione  di 22,25 milioni di euro annui. Cifre in linea, affermano all’Enpam, con i rendimenti del mercato italiano dei Titoli di Stato. “Inoltre, a differenza di un investimento in BTP classici, che hanno rendimenti fissi, il canone di affitto aumenterà con l’inflazione”, precisano dalla Cassa. “Anche il valore dell’immobile, unico in Italia per dimensione e prestigio della localizzazione, è sicuramente destinato a difendere nel tempo il proprio livello – aggiungono all’Enpam -.Il prezzo di acquisizione dell’immobile da parte del Fondo Ippocrate, pari a €472 milioni, è in linea, e in alcuni casi anche inferiore, ad altre offerte di acquisto pervenute alla società venditrice prima che il fondo si aggiudicasse l’esclusività della trattativa; a questo proposito, si cita ad esempio una manifestazione di interesse ricevuta dal venditore Prelios SGR per un valore di €480 milioni. Il prezzo di acquisto, pari a circa €9.500 al metro quadro (calcolato sulla superficie lorda), risulta inferiore al valore di mercato della zona”. L’Ente dei medici segnala, inoltre, che la vecchia sede della Rinascente a Roma è stata ceduta a Zara per un totale di €115 milioni e un valore al mq, riferito alla superficie lorda di 5.000 mq, pari a €23.000; anche se il dato non è completamente raffrontabile in considerazione della diversa proporzione tra superficie lorda e netta dei due immobili, il valore di 23.000 €/mq risulta essere comunque decisamente più elevato. “Questa transazione fa parte di un’operazione dai risvolti più ampi – annunciano i dirigenti della Cassa di previdenza dei medici italiani -. Il Fondo Ippocrate – gestito da First Atlantic Real Estate SGR SpA – resta infatti interessato ad acquisire anche la futura sede de La Rinascente di Roma (Via del Tritone). Proprio la scelta di puntare su entrambi gli edifici ha determinato un maggiore potere contrattuale per il fondo nell’ambito della negoziazione del prezzo di acquisto dell’immobile di Milano”. Clicchi qui per essere informato.