Giovani medici (sigm): ottenuta la disponibilità per un tavolo tecnico con il ministero del lavoro in tema di previdenza

Martino Massimiliano Trapani | 26/05/2011 11:03

enpam previdenza GIOVANI-MEDICI (SIGM): OTTENUTA LA DISPONIBILITA' PER UN TAVOLO TECNICO CON IL MINISTERO DEL LAVORO IN TEMA DI PREVIDENZA

Si è tenuto in data 25 maggio 2011, presso l'Aula di Clinica Medica I del Policlinico Umberto I di Roma, il Convegno Nazionale dal titolo “Un giorno per il futuro - problemi e opportunità per le giovani generazioni di professionisti di costruirsi una pensione”, organizzato a cura dell’Associazione Enti Previdenziali Privati (AdEPP), iniziativa inserita nell’ambito della Giornata Nazionale di sensibilizzazione dei Giovani alla Previdenza promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. 

Durante il Convegno, il Segretariato Italiano Giovani Medici (SIGM) ha illustrato le proposte per migliorare l’incerto futuro previdenziale che si prospetta per i giovani medici Italiani . Le proposte, che sono state condivise con la FIMMG Formazione, sono finalizzate a chiedere in sintesi un intervento urgente al fine di

1) agevolare il riscatto degli anni di laurea per tutti i giovani medici, attualmente estremamente oneroso e difficoltoso;

2) introdurre un esclusivo inquadramento previdenziale in ENPAM degli specializzandi, eliminando il duplice livello contributivo che li vincola allo svantaggioso versamento di contributi all’INPS e prevedendo il recupero dei contributi già versati all’INPS dall’a.a. 2006/2007 ad oggi.

Inoltre, il S.I.G.M. ha chiesto con forza ai Vertici del Ministero del Lavoro e delle Casse Previdenziali (ENPAM, INPS), intervenuti al Convegno, che le giovani generazioni vengano maggiormente coinvolte nei processi decisionali relativi alla previdenza. Nel particolare è stata avanzata la proposta di istituzione di un tavolo tecnico che ponga in essere le richieste dei Giovani Medici e che studi soluzioni ulteriori per soddisfare le legittime richieste delle giovani generazioni. I rappresentanti del Ministero del Lavoro hanno pubblicamente dato la loro disponibilità a dare seguito a tale richiesta.

Per approfondimenti: www.giovanemedico.it