Giorda nuovo presidente dell’Amd, l’associazione medici diabetologi

Redazione DottNet | 30/05/2011 11:45

Carlo Bruno Giorda, torinese, 56 anni, è il nuovo presidente dell'Associazione medici diabetologi (Amd), la società scientifica alla quale fa capo la rete italiana degli oltre 650 Servizi di diabetologia e a cui aderiscono oltre 2.100 diabetologi italiani. Giorda succede a Sandro Gentile che ha guidato l'associazione nel biennio giugno 2009-maggio 2011. Il cambio della guardia - riferisce una nota - è avvenuto a conclusione del XVIII Congresso nazionale Amd che si è chiuso nel weekend a Rossano Calabro (Cosenza).

Nel corso della manifestazione è stato anche eletto il nuovo vicepresidente Amd, Antonio Ceriello, che succederà a Giorda nel giugno 2013. Nicoletta Musacchio è il nuovo segretario dell'associazione. mLaureato in medicina e chirurgia a Torino, con specializzazione in endocrinologia e malattie metaboliche e in medicina del lavoro, Giorda è direttore della Struttura complessa di malattie metaboliche e diabetologia dell'Asl Torino 5. Segretario del Gruppo di studio diabete e malattie cardiovascolari della European Association for the Study of Diabetes (Easd D&Cvd), rappresenta l'Italia nei progetti di monitoraggio del diabete dell'Unione europea (Eudip-European Diabetes Indicators Project ed Eucid-European Core Indicators in Diabetes). Il neopresidente Amd, inoltre, è membro della Commissione per l'assistenza diabetologica della Regione Piemonte.Il vicepresidente Amd e futuro presidente Ceriello dirige invece il Dipartimento di ricerca Diabetes and Cardiovascular Diseases all'Institut d'Investigacions Biome'diques August Pi i Sunyer (Idibaps) di Barcellona, Spagna. E' presidente dell'Easd D&Cvd e chairman della Global Task Force dell'International Diabetes Federation (Idf) per l'implementazione delle linee guida della Federazione a livello mondiale. E' inoltre membro del board dell'International Diabetes Federation Europe, referee del ministero della Salute per il programma di accreditamento delle iniziative scientifiche in campo diabetologico, nonché consulente dei ministeri della ricerca di Austria, Germania e Francia per i programmi di sviluppo scientifico diabetologico delle rispettive nazioni.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato