I telefonini portano batteri nelle corsie ospedaliere: a rischio tre cellulari su quattro

| 06/06/2011 21:35

Oltre tre telefonini su quattro che ''circolano'' nei reparti ospedalieri, tra quelli dei pazienti e quelli dei visitatori, sono infettati da batteri resistenti agli antibiotici e quindi potenzialmente pericolosi per la salute dei degenti: tra i batteri trovati sui cellulari ci sono vari ceppi di Stafilococco e anche Escherichia coli. Lo dimostra uno studio pubblicato sull'American Journal of Infection Control condotto da Mehmet Sait Tekerekoglu del dipartimento di Microbiologia Medica della università Inonu a Malatya, in Turchia.

Gli esperti hanno esaminato anche i cellulari del personale medico e paramedico e visto che in questi casi la situazione è leggermente migliore, ma sempre uno su cinque dei telefonini controllati sono veicolo di germi. Che il cellulare, che posiamo e usiamo ovunque, sia un veicolo di microbi non è una novità, studi dimostrano che sia 18 volte più 'inquinato' da batteri di strumenti usati per l'igiene della toilette, il che fa riflettere sul loro livello di pulizia. Gli esperti turchi hanno esaminato ''la fauna'' sui cellulari di pazienti, visitatori e personale ospedaliero e trovato che quelli dei primi due gruppi sono in oltre 3 casi su 4 pieni di batteri patogeni, compresi ceppi resistenti agli antibiotici; tra i patogeni rinvenuti è emersa la presenza di Escherichia coli e MRSA. Va un po' meglio per i cellulari del personale, ma di certo i cellulari che entrano in reparto dovrebbero essere considerati dei 'sorvegliati speciali' e magari inseriti in involucri onde evitare che disperdano i germi di cui sono portatori e anche che ne portino fuori altri 'presi' in corsia.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato