Convegno 2 / Il latte di mucca solo dopo il primo anno

Medicina Generale | Redazione DottNet | 31/07/2008 16:08

Niente latte di mucca prima dei 12 mesi di età e, preferibilmente, almeno per i primi sei mesi di vita, meglio la poppata dal seno rispetto al latte formulato (latte di vacca modificato per renderlo più simile a quello materno).

Sono le linee guida per l'alimentazione del neonato emerse durante il convegno scientifico di nutrizione pratica Dietecom a Fieramilanocity. ''Per una crescita in buona salute è fondamentale sensibilizzare le mamme affinchè non diano latte vaccino ai loro bambini almeno prima del compimento dell'anno di vita'': è la raccomandazione che arriva da Carlo Agostoni, medico della Clinica Pediatrica dell'Ospedale San Paolo di Milano e membro del comitato nutrizione della Società scientifica europea di gastroenterologia, epatologia e nutrizione pediatrica. Il latte vaccino secondo l'esperto presenta infatti rispetto al fabbisogno del neonato carenze di ferro, acidi grassi essenziali e un eccesso di proteine e acidi grassi saturi. Agostoni ha ricordato inoltre l'importanza cruciale dell' allattamento al seno almeno per i primi 6 mesi di vita, sottolineando che ''i tipi di latte formulato attualmente in commercio rappresentano un'alternativa all'allattamento al seno solo quando quest'ultimo non sia disponibile''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato