Rasi eletto direttore generale Ema. Fazio, grande successo per l'Italia

Aziende | Redazione DottNet | 13/06/2011 15:59

Un italiano guiderà l'Agenzia europea dei medicinali (Ema). Si tratta di Guido Rasi, attuale direttore generale dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), eletto a Londra Executive Director dal consiglio di amministrazione dell'Ema. La nomina, decisa con un largo consenso, dovrà essere ratificata dalla Commissione europea: una formalità prima che Rasi possa prendere le redini dell'Agenzia europea dei medicinali, attualmente guidata da un direttore provvisorio il cui mandato scadrà a fine 2011. "Rasi dovrebbe quindi entrare in carica dal 2012 - commenta  Salute Giuseppe Nisticò, membro del Cda dell'Ema in rappresentanza del Parlamento europeo - Si tratta di un incarico estremamente prestigioso per il nostro Paese, dato che corrisponde, nel settore della farmaceutica, all'equivalente della guida della Banca europea e l'Ema è l'equivalente europeo dell'ente regolatorio americano Fda".

"La designazione di Guido Rasi all'Ema, che è la più importante tra tutte le Agenzie europee, è un grande successo e motivo di grande orgoglio per il nostro Paese e per tutta la sanità italiana". Così il ministro della Salute Ferruccio Fazio commenta la nomina dell'attuale direttore generale dell'Agenzia italiana del farmaco a direttore esecutivo dell'ente regolatorio europeo. "La sua scelta - sottolinea Fazio in una nota - è infatti il riconoscimento delle eccellenti qualità scientifiche e manageriali di Rasi, ed esprime anche l'apprezzamento per la gestione da parte del Governo Berlusconi e dell'Aifa della farmaceutica italiana che, lo voglio ricordare, è un settore estremamente dinamico e innovativo a vantaggio dei cittadini, pur essendo ormai da tre anni stabile dal punto di vista dei costi per lo Stato. Sono certo che Rasi saprà esprimere in questo importantissimo incarico la stessa professionalità di cui ha dato prova in Italia e che è stata apprezzata in tutta Europa". La nomina di Rasi, spiega il ministero della Salute, dovrà essere ratificata dal Consiglio di amministrazione dell'Ema dopo una audizione al Parlamento Europeo. Il Cda dell'Ema comprende i 27 responsabili delle Agenzie del farmaco dei Paesi Ue, più 8 rappresentanti istituzionali europei (esponenti della Commissione, del Parlamento e delle associazioni sanitarie). Guido Rasi, 57 anni, direttore generale dell'Aifa dal 2008 - ricorda ancora il ministero - è specialista in medicina interna e in allergologia e immunologia clinica e professore ordinario di microbiologia all'università Tor Vergata di Roma. Dal 2001 al 2008 è stato membro del Consiglio di amministrazione dell'Istituto superiore di sanità. Dal 2002 al 2009 è stato responsabile della Sezione di medicina molecolare dell'Istituto di neurobiologia e medicina molecolare del Cnr. E' autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche. La sua attività di ricerca si è svolta prevalentemente nel campo dell'oncologia e delle malattie virali croniche, con la messa a punto di modelli sperimentali di chemio-immunoterapia.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato