Enpam cita per diffamazione Italia Oggi: richiesti 110 milioni

Silvio Campione | 21/06/2011 19:19

La Fondazione Enpam ha citato per diffamazione il quotidiano Italia Oggi chiedendo 110 milioni di euro a titolo di risarcimento e riparazione. Il giornale economico, con un articolo pubblicato il 10 giugno 2011, aveva diffuso la notizia – poi smentita dallo stesso Ministero del Lavoro – secondo la quale l’Ente era sul punto di essere commissariato. L’azione legale muove anche da alcune affermazioni, fatte dal giornale, sulle ragioni che avrebbero motivato il gravissimo provvedimento governativo.

 

Il giornale milanese è stato chiamato in causa anche per un articolo pubblicato l’11 giugno sullo stesso argomento.Il presidente della Fondazione Enpam, Eolo Parodi, ha dichiarato:“Si è messa in moto una potente macchina del fango che cerca di screditare un Ente forte e sano qual è, e resta, l’Enpam. Tutti gli Organismi di controllo e le società di revisione hanno sempre certificato la solidità del nostro Ente e la correttezza della sua gestione”.“Per questo – ha aggiunto Parodi - non ci faremo intimidire e reagiremo in ogni sede; le somme ottenute in giudizio per il risarcimento dei danni subiti dall’Ente saranno devolute in favore del fondo per l’assistenza dei medici e degli odontoiatri. “Comprendiamo il disorientamento di tanti nostri iscritti, ma li esortiamo ad essere sereni. La verità dei conti dell’Enpam è scritta nei bilanci e nessuno, per quanti sforzi faccia, potrà cambiarla. ”, ha concluso Parodi. Clicchi qui per essere informato.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato