Enpam, sull’approvazione del bilancio interviene Testa (Snami): chi sono i contrari e gli astenuti al documento finale? Vogliamo chiarezza

Silvio Campione | 29/06/2011 09:53

Sull’approvazione del bilancio 2010 dell'Enpam, deciso dal Consiglio nazionale dell'ente con 89 voti favorevoli, 6 contrari e 4 astenuti, torna Angelo Testa dello Snami: 'Il consuntivo - spiega il presidente del Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani - sarà anche passato con quella 'larga maggioranza' di cui parlano i comunicati della Fondazione, ma noi preferiamo soffermarci sui sei voti contro, più le quattro astensioni. Chi sono i contrari e gli astenuti? Perché non hanno dato voto positivo al consuntivo 2010, agli atti ci sono motivazioni di chi ha votato contro? Vi è qualche relazione con la vicenda dei Presidenti che hanno avviato un esposto alla Procura della Repubblica?'.

 Ed è proprio tale ricorrenza che preoccupa lo Snami. 'Su questa vicenda - è la tesi di Testa - va fatta chiarezza in fretta e in modo conclusivo, per la tranquillità dei medici. L'ente di previdenza garantisce che non ci sono perdite, ma continuano ad esserci voti contrari ed astensioni. A questo punto vogliamo sapere come stanno le cose: che ne è dell'esposto, indirizzato alla Procura di Roma, alla Corte dei Conti e alla Commissione parlamentare di controllo sugli Enti Previdenziali, e quali sono le contromosse che l'Enpam ha intrapreso o intende intraprendere, se la situazione è diversa da quella descritta dall'atto di citazione?'. Dal canto suo, il sindacato ribadisce 'l'intenzione di continuare a lottare perché l'Enpam diventi, nei fatti, non solo nelle parole, quella casa di cristallo che si augurano gli iscritti Snami che versano nei vari fondi, e che si dia avvio quanto prima ad una riforma che porti a governare l'Ente gli eletti dagli azionisti e non dagli ordini, che per vari motivi rappresentano oramai solo una piccola percentuale degli iscritti'. Clicchi qui per essere informato.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato