Convegno 2 / Il seno si rifà con una sola iniezione

Medicina Generale | Redazione DottNet | 31/07/2008 16:13

Trenta minuti, un'iniezione ed il gioco è fatto: rifarsi il seno senza ricorrere al bisturi, ed evitando così cicatrici e sala operatoria, oggi si può. Artefice della 'svolta' è un nuovo gel-filler: un'iniezione regala una taglia in più e l'effetto dura dai 12 ai 18 mesi.

La novità è stata annunciata in occasione dell'apertura a Roma del XIX Congresso Nazionale della Società italiana di medicina estetica (Sime). Grazie al nuovo gel si potrà dunque dire addio alle protesi, per rimodellare seno ma anche glutei e polpacci. E dal Congresso arrivano anche altre novità, dalla nuova 'colla' nascondi-cicatrici al collagene porcino per rimodellare le labbra e più simile a quello umano. - RIFARSI IL SENO CON UN GEL, ADDIO PROTESI, BISTURI E CICATRICI Il nuovo filler è un gel cristallino a base di acido ialuronico. E' indicato anche per rimodellare glutei, polpacci e pettorali maschili grazie a semplici iniezioni in anestesia locale e senza ricorrere alla chirurgia. Viene iniettato con una piccola cannula al di sotto delle ghiandole mammarie. L'effetto dura da 12 a 18 mesi, il trattamento è ripetibile ed il prodotto è riassorbibile poichè viene metabolizzato naturalmente dall'organismo. Una ''novità importante - ha affermato il direttore del dipartimento di chirurgia plastica e ricostruttiva dell'Università La Sapienza di Roma, Nicolò Scuderi - poichè si evita l'invasività dell'intervento chirurgico''. Unico 'neo' è rappresentato dai costi: L'intervento andrebbe infatti ripetuto essendo gli effetti temporanei, con un costo, ha rilevato Scuderi, che risulterebbe superiore a quello di un classico intervento di mastoplastica al seno con effetti stabili e che arriva a costare circa 4-5.000 euro. In Italia, ha ricordato lo specialista in Medicina estetica Giovanni Salti, ''sono stati eseguiti qualche decina di interventi con il nuovo gel. Naturalmente le protesi restano e la mastoplastica è un intervento sicuro e che da' buoni risultati. Il filler però - ha spiegato - ha sicuramente alcune indicazioni particolari: ad esempio in caso di seni piccoli, svuotati da diete o gravidanze, o per eliminare asimmetrie. E' indicato soprattutto per ragazze giovani con seni ridotti e ben conformati che vogliono un aumento contenuto, ad esempio di una taglia''. Il gel, affermano gli esperti, non ha particolari controindicazioni e non crea problemi di leggibilità degli esami ecografici e mammografici.
- TRA NOVITA' 'COLLA' NASCONDI-CICATRICI E COLLAGENE PORCINO Arriva nei trattamenti di medicina estetica anche una nuova 'colla' per coprire cicatrici dopo la rimozione dei punti di sutura. E' un liquido a base di cianoacrilati e crea nella zona una calotta protettiva migliorando il risultato estetico. Al Congresso si è parlato anche della ''evoluzione'' del collagene, rappresentata dal collagene porcino (di derivazione suina): ora e' indicato anche per definire i contorni delle labbra o rimpolparle, con un effetto naturale, senza la necessità di test cutanei preliminari e per 12 mesi. Finora il collagene iniettabile maggiormente utilizzato era di provenienza bovina, con un effetto però limitato nel tempo (3-6 mesi). Quello porcino si avvicina di più al collagene umano e per questo viene facilmente accettato dall'organismo fino a diventare parte integrante della pelle del viso.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato