Lazio, i medici di base sbarcano nei pronto soccorso

Redazione DottNet | 05/09/2011 19:22

Un progetto pilota redatto dalla Asl Roma A prevede per la prima volta nel Lazio l'utilizzo dei medici di base in Pronto Soccorso. Il progetto vede l'impiego, sette giorni su sette e 24 ore su 24, di medici di medicina generale presso il Dea (Dipartimento emergenza accettazione) del Policlinico Umberto I di Roma. Dopo i buoni risultati raggiunti con l'esperienza di Piazza d'Istria, il punto di primo intervento H24 del nuovo Regina Margherita - ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini - prende il via un'importante iniziativa che vede protagonisti i medici di base che andranno a dare un importante supporto al sistema dell'emergenza della nostra Regione. Obiettivo del progetto e' quello di creare un canale alternativo per la gestione dei codici bianchi e verdi permettendo un utilizzo migliore delle risorse umane per i casi piu' gravi e urgenti, i codici gialli e rossi.

"Come per l'apertura serale degli ambulatori - ha aggiunto il presidente Polverini - si tratta di una nuova esperienza che testeremo nei prossimi sei mesi per poter essere estesa poi in altri nosocomi della capitale. A breve i medici di medicina generale entreranno in servizio anche presso il Dea del San Giovanni Addolorata".   Sempre presso la Asl Roma A nei prossimi mesi verranno attivate altre postazioni territoriali fino a coprire tutti e quattro i distretti.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato