Fazio, reti oncologiche anche al Sud: presto i finanziamenti

Redazione DottNet | 20/10/2011 13:35

Le Regioni, anche quelle del Sud, dovranno dotarsi di reti oncologiche ''nell'ambito dei Piani di rientro''. E dovranno ''presentare un progetto per screening oncologici''. Lo ha detto il ministro della Salute Ferruccio Fazio, interpellato dai giornalisti a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) a proposito dei gravi ritardi negli interventi chirurgici e oncologici accumulati negli ospedali del Meridione, e in particolare sul 30% dei pazienti del 'Cardarelli' di Napoli che potrebbe non riuscire ad essere operato entro l'anno.

  ''In ogni caso - ha spiegato - entro fine anno avremo il dispositivo di una legge precedente, con finanziamenti particolari per le Regioni del Sud''.  ''Nell'ambito delle reti oncologiche - ha aggiunto il ministro - le Regioni del Sud si dovranno dotare anche delle varie unita' di patologia oncologica settoriale, e mi sembra che stiano gia' lavorando in questa direzione''. ''L'oncologia del Sud e' realmente un problema: e anche per questo abbiamo una mobilita' passiva importantissima. C'e' una quota rilevante di persone che da Sud va a Nord, e anche questo spiega il dato statistico di piu' casi di tumore al Nord che al Sud''.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato