Pfizer accusata di aver nascosto dati su anti-epilessia

Redazione DottNet | 15/10/2008 17:10

L'azienda farmaceutica americana Pfizer avrebbe tentato di tenere nascosti dati di studi scientifici che non supportavano l'uso del suo medicinale anti-epilessia Neurontin*. Lo rivelano documenti interni alla società presentati come prove in una causa intentata ai danni della stessa società negli States, presso la corte distrettuale di Boston.

 

I documenti - riporta Reuters - suggeriscono che i responsabili marketing di Pfizer avrebbero 'manomesso' i dati su Neurontin* per dare impulso alle vendite del prodotto fino al 2003, in particolare ritardando la pubblicazione o alterando le conclusioni di ricerche che evidenziavano come il farmaco non fosse efficace contro nessun'altra malattia al di fuori dell'epilessia. Pfizer, da parte sua, nega: "siamo impegnati - assicura l'azienda - nella comunicazione di risultati scientifici di interesse, senza fare differenze sulla base del loro contenuto".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato