Corticosteroidi: poco utili nel trattamento dell’ulcera corneale batterica

Oculistica | Redazione DottNet | 26/10/2011 15:00

I corticosteroidi ad azione topica come trattamento aggiuntivo nelle ulcere corneali batteriche sono stati lungamente oggetto di dibattito scientifico dal momento che non sembrano migliorare la vista in pazienti affetti da tale patologia. Sull’argomento, il gruppo di ricerca di Muthiah Srinivasan ha condotto uno studio denominato SCUT (Steroids for Corneal Ulcers Trial) volto a valutare i benefici clinici.

Nello studio clinico multicentrico, randomizzato, e controllato con placebo, sono stati arruolati 500 partecipanti.  Di questi 500, 442 (88,4%) hanno completato il loro terzo mese di visita entro la finestra di studio e sono stati inclusi nel trial. In una prima analisi, è stata valutata l’acuità visiva corretta con l’uso di occhiali a tre mesi e in una seconda sono state analizzate le dimensioni delle cicatrici, la riepitelizzazione e le perforazioni corneali. In conclusione lo studio SCUT non ha trovato differenze significative dopo tre mesi di trattamento topico con glucosteroidi come terapia aggiuntiva per la cheratite batterica comparata con placebo. L’ analisi dei sottogruppi suggerisce che potrebbe esserci un effetto dei corticosteroidi nelle ulcere più severe. Tale argomento sarà oggetto di futuri studi per valutare questo possibile effetto.

Bibliografia: Srinivasan M et al. Corticosteroids for Bacterial Keratitis: The Steroids for Corneal Ulcers Trial (SCUT). Arch Ophthalmol. 2011 Oct 10.

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato