Diagnosi e terapia di Istiocitosi a cellule di Langerhans associata al gozzo tiroideo: un caso raro

| 31/10/2011 15:28

Il Gozzo è un problema molto comune nella pratica clinica, risulta invece più rara una patologia  nota come Istiocitosi (o Granulomatosi) a cellule di Langerhans (LCH) associata al gozzo tiroideo. La Istiocitosi coinvolge generalmente organi, come polmoni, ossa, pelle, ghiandola pituitaria, linfonodi ed è caratterizzata da una iperproliferazione delle cellule dendritiche di Langerhans, ovvero di quelle cellule presenti nell’epidermide e in grado di attivare la rispota immunitaria.

Un gruppo di studiosi ha riportato un caso di tiroide-LCH in un ragazzo di 18 anni, di sesso maschile presentato con gozzo, poliuria e polidipsia. La diagnosi è stata confermata da biopsia del linfonodo con ago sottile (FNAB), l’approccio terapeutico ha previsto nove cicli di chemioterapia che hanno determinato la riduzione del gozzo senza necessità di effettuare una tiroidectomia. Lo studio continua con un focus sui casi segnalati e riportati in letteratura negli ultimi 10 anni di tiroide-LCH e raccomanda la chemioterapia come trattamento di scelta in questi pazienti, le eccezioni riportate riguardano i soggetti più giovani con malattia diffusa o che non rispondono alla chemioterapia, nei quali si sono riscontrati scarsi risultati.

Bibliografia: Xia CX et al. A rare cause of goiter: Langerhans cell histiocytosis of the thyroid. Endocr J. 2011 Oct 21.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato