Sanofi lancia nuovi misuratori di glicemia che comunicano col medico curante

Diabetologia | Redazione DottNet | 03/11/2011 18:50

Sono circa 1 milione in Italia le persone malate di diabete in terapia insulinica. Controllare i valori della glicemia in qualsiasi luogo e momento della giornata e' per loro indispensabile. Da questa esigenza nasce la nuova linea di misuratori di glicemia Sanofi, che consente la gestione della misurazione della glicemia e la comunicazione con il medico curante.

"In una riunione di lavoro, all'università, allo stadio o in un gioioso pomeriggio insieme ai figli o ai nipoti: in ogni momento della giornata - si legge in una nota di Sanofi - il paziente si trova di fronte alla necessità di tenere sotto controllo i propri valori di glucosio nel sangue. Ecco perché diventa importante migliorare la qualità di vita delle persone con diabete e aiutarle a essere più libere". La tecnologia, quindi, può essere di grande aiuto per una miglior gestione del diabete, patologia che, nelle sue diverse forme - il diabete di Tipo 1, più raro, colpisce soprattutto bambini e adolescenti mentre quello di Tipo 2 si sviluppa soprattutto negli adulti ed è correlato al sovrappeso - interessa almeno tre milioni di italiani, senza ovviamente considerare i molti (un altro milione) che non sanno di avere la malattia. Il diabete e' infatti una patologia sempre più diffusa, che quasi mai dà sintomi ed è spesso scoperta per caso, e della quale vanno considerati soprattutto i danni che la presenza della patologia può arrecare ad altri organi, come cuore, rene e cervello, perché il diabete danneggia i vasi sanguigni. In Italia ogni anno circa 75.000 persone con diabete subiscono un infarto, quasi 20.000 vanno incontro rispettivamente ad un ictus o a insufficienza renale cronica, per 5000 occorre procedere all'amputazione della gamba.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato