Il Marketing Farmaceutico: “L’informatore remoto” secondo episodio

Adelaide Terracciano | 07/11/2011 11:51

Fino a cinque anni fa, gli informatori scientifici del farmaco, era un “esercito” di 35 mila persone. Oggi, si ritrovano quasi dimezzati: 20 mila informatori scientifici del farmaco operano nel nostro Paese, fra contratti atipici e l'ombra del fiume di licenziamenti che ha colpito la categoria. Sono stati tagliati 15 mila Isf nell'ultimo quinquennio. Ed altri toccherà la stessa sorte nel futuro. Quello dell'informazione scientifica del farmaco è però un ambito in continua evoluzione: sta mettendo in moto nuove modalità di coinvolgimento tra il brand dell’azienda farmaceutica e classe medica e sta rimodellando l'utilizzo dei media su canali vecchi e nuovi, attraverso una nuova figura di informatore ascientifico del farmaco, noto come “l’informatore remoto”.

Per essere realmente competitivi, una strategia di marketing integrato del brand deve includere anche le nuove forme di comunicazione fin dall'inizio e analizzare le caratteristiche dello scenario attuale.

Per ovviare a tali esigenze il Gruppo Merqurio realizza la serie “il Marketing Farmaceutico”. Si tratta di  episodi che descriveranno gli andamenti, i nuovi mezzi, canali, servizi e strumenti applicati al marketing farmaceutico in Italia. In particolare l'attività di eRep, Phone Rep, email marketing, CSO, Team Service, contact center, uso di mobile device (come Ipad), ed altro.

Per visualizzare il secondo episodio “L’informatore remoto” Clicca qui

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato