L’assunzione di folato è inversamente associata a rischio di cancro colon rettale?

GianMaria Di Nardo | 07/11/2011 16:07

La rivista Gastroenterology, organo ufficiale dell'American Gastroenterological Association (AGA) Institute, riporta uno studio che mostra come l’assunzione di alti livelli di folato - o acido folico, possa ridurre il rischio di tumore del colon-retto.

Il gruppo di ricerca ha analizzato l'associazione tra introito di folato e tumore del colon retto in 43.512 uomini e 56.011 donne arruolati nell'ambito del Cancer Prevention Study II Nutrition Cohort; di questi, 1023 hanno ricevuto una diagnosi di tumore tra il 1999 e il 2007. Nel primo periodo di follow-up, dal 1999 al 2001, non è stato rilevato né un rischio più alto né più basso, mentre è stato riscontrata una proporzionalità inversa tra introito e rischio statisticamente significativa per il periodo 2001-2007. I risultati dello studio si aggiungono alle diverse evidenze scientifiche raccolte recentemente sulla riduzione dell'incidenza del tumore del colon-retto indotta dal consumo di folato e smentiscono i dubbi sollevati recentemente sulla possibilità di un effetto negativo dell'elevato consumo di alimenti addizionati con acido folico.