E’ in arrivo la pillola dei 5 dopo, intervista ad Alberto Aiuto, general manager di Hra Pharma

Ginecologia | Redazione DottNet | 11/11/2011 16:15

La cosiddetta pillola dei 5 giorni dopo, a base di ulipristal acetato (Ua), e' una pillola per la contraccezione d'emergenza che funziona fino a cinque giorni dopo un rapporto sessuale non protetto. Gli esperti la ritengono  piu' efficace nello scongiurare gravidanze rispetto a quella 'del giorno dopo', a base di levonorgestrel, infatti mentre quest’ultima puo' essere presa entro 72 ore dal rapporto sessuale ed ha un’eficacia che tende a  ridursi ogni 12 ore, la nuova pillola non ha evidenziato finora perdite di efficacia nell'arco dei cinque giorni. Gli effetti collaterali, prevalentemente mal di testa, nausea e dolori addominali, sono stati definiti ''da leggeri a moderati''.
 

Lo scorso 12 ottobre  l'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), tramite la sua Commissione Tecnico-Scientifica (Cts) ha approvato la pillola dei 5 giorni dopo. Perche' giunga in commercio è necessario , ancora il passaggio in consiglio di amministrazione e la pubblicazione del decreto. Alberto Aiuto, general manager di Hra Pharma, azienda che immetterà  il farmaco sul mercato  Italiano ha dichiarato: “In questi giorni e' prevista la seduta in cui la Cts ratifichera' quanto approvato nella seduta precedente, e in genere il cda viene subito dopo''. Poiche' il farmaco e' stato inserito in fascia C, ''potrebbe anche saltare il passaggio in commissione prezzi e nel cda - continua - ma puo' darsi che l'Aifa voglia procedere con tutti i passaggi, visto che si tratta di un farmaco 'delicato''.  A proposito delle indiscrezioni emerse  riguardanti il dubbio di abortivita' della pillola, Aiuto smentisce con determinazione. ''Il farmaco e' stato registrato dall'Emea come contraccettivo d'emergenza - sottolinea - quindi non c'e' nessun dubbio abortivo. E' possibile che per le regole d'uso l'Aifa si rifaccia al parere del Consiglio superiore di sanita'”. Il Css a giugno aveva espresso parere favorevole, vietando l'utilizzo solo in caso di gravidanza accertata, essendo un farmaco per la ''contraccezione di emergenza'' e non per l'aborto, dunque molto diverso sia per i meccanismi di azione che per i tempi di assunzione dalla RU486. Come per la pillola del giorno dopo e la RU486, anche in questo caso non mancano le polemiche.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato