Farmacisti collaboratori, chiuso il contratto. Fofi: massima soddisfazione

Redazione DottNet | 16/11/2011 16:36

La Federazione degli Ordini dei Farmacisti (Fofi) esprime ''tutta la sua soddisfazione per la positiva chiusura delle trattative per il rinnovo del contratto dei farmacisti collaboratori''. ''Va dato atto ai rappresentanti dei titolari e a quelli dei dipendenti di aver saputo trovare un punto di equilibrio in una situazione economica obiettivamente difficile per il paese nel suo complesso e per tutta la filiera del farmaco in particolare'' ha detto, in una nota, il presidente della Federazione Andrea Mandelli.

 ''E' un risultato importante - ha aggiunto Mandelli - anche in vista delle sfide che attendono i farmacisti che operano nelle farmacie di comunita' alla luce della Legge 69 sui nuovi servizi sociosanitari. Sfide che richiedono tutte le capacita' della professione ma anche la sua compattezza''. L’intesa, spiega il sindacato, ha durata triennale con decorrenza dal 1° febbraio 2010 fino al 31 gennaio 2013, prevede l’adesione al fondo di previdenza complementare Fon.Te. e stabilisce gli aumenti economici quantificati in 107,00 euro al 1° livello, da riparametrare per gli altri livelli. L’incremento salariale verrà erogato in tre tranche: la prima di 52,00 euro a partire dal 1/12/2011, la seconda di 30,00 euro dal 1/5/2012 e la terza di 25,00 euro dal 1/12/2012.  Ai lavoratori sarà inoltre riconosciuta l’erogazione di un importo pari ad 850,00 euro per il periodo dal 1° febbraio 2010 al 30 novembre 2011. Detto importo, che sarà riconosciuto anche ai lavoratori con contratto a termine, verrà corrisposto anch’esso in tre tranche: la prima a partire dal 30/1/2012 pari ad 300,00 euro, la seconda dal 30/4/2012 pari ad 280,00 euro e la terza di 270,00 euro dal  30/9/2012.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato