Su Dottnet i programmi dei candidati alle prossime elezioni dell’Ordine provincia per provincia. Pubblica anche tu le tue idee: Roberto Lala (candidato all’Ordine di Roma), “prima di tutto medici”

Professione | Redazione DottNet | 28/11/2011 19:48

Dottnet offre un’opportunità a tutti i candidati: poter comunicare a tutti gli iscritti al nostro Social (oltre 150mila) il proprio programma. Ovviamente gratuitamente, come ormai ben sanno gli operatori della sanità che conoscono e frequentano il social da anni. Per cui grazie a questo potente e avanzato mezzo di comunicazione – in grado raggiungere in tempo reale la vasta comunità di medici italiani – il candidato potrà esporre i suoi programmi con la massima rapidità, praticamente in tempo reale. I candidati – o loro addetti stampa, simpatizzanti etc – potranno inserire loro stessi su Dottnet articoli, comunicati, video, video-interviste, programmi elettorali e fruire gratuitamente di tutti i servizi che il nostro social mette a disposizione degli utenti. I colleghi saranno così immediatamente informati da una mail che parte in automatico ad ogni pubblicazione. Il tutto – teniamo a precisarlo - è completamente gratuito e non sono previste singole sponsorizzazioni ma solo la vendita degli spazi pubblicitari. Merqurio Editore è certificato Iso 9001, vision 2000 ed il sito DottNet.it è studiato per rispondere alla certificazione Hon Code, che è in procinto di ricevere

“Prima di tutto, medici”, questo lo slogan della lista guidata da Roberto Lala in vista delle elezioni per l’Ordine dei medici di Roma del 2-3-4 dicembre. Dieci i punti nel programma e un messaggio chiaro: “L’Ordine deve offrire più servizi ed essere autonomo rispetto alla politica”. Combattere la malasanità e chi ci specula sopra. Attivare un canale con l’Ordine degli Avvocati per limitare il contenzioso medico legale. E ancora, tutelare la dignità professionale del medico, stroncare l'abusivismo e vigilare contro il precariato. Questi alcuni temi nel programma della lista 'Indipendenza e identità professionale' .

 Ma non solo, la lista guidata dal segretario del Sumai-Assoprof dove è presente tutto il mondo della professione punta anche sul rinnovamento e il potenziamento dei servizi di consulenza anche  e soprattutto per aiutare l’inserimento dei giovani medici nel mondo del lavoro. Inoltre, tra i dieci punti del programma si propone la fornitura di servizi di aggiornamento professionale a distanza (Fad), di assistenza in materia di previdenza e la promozione di politiche di trasparenza e sinergia tra sanità pubblica e privata. 

IL PROGRAMMA: 

COMBATTERE la malasanità e chi ci specula sopra

 SINERGIA con Ordine Avvocati per il contenzioso medico-legale

 STRONCARE l’abusivismo

 TUTELARE la dignità professionale del medico

 VIGILARE contro il precariato e tutte le forme di sotto-pagamento

 CONSULENZA continua per l’inserimento nel lavoro

 ASSISTENZA su previdenza e programmi di tutela previdenziale

 RINNOVARE e potenziare l’attività di formazione residenziale e Fad

 PROMUOVERE trasparenza e sinergia tra sanità pubblica e privata

 AUTONOMIA dalla politica

 Il Consiglio direttivo della lista è formato da: Roberto Lala, Carlo Bertolini; Ernesto Cappellano; Claudio Colistra; Cosimo Comito; Ruggero Di Biagi; Luisa Gatta; Giuseppe Lavra; Massimo Magnanti; Marco Marin; Cristina Patrizi; Domenico Quadrelli; Maria Rosa Scalise; Umberto Tarantino; Adriano Tocchi.

 Collegio dei Revisori: Giulia Arduino, Musa Awad, Alfredo Cuffari.

 

Revisore dei conti supplente: Virgilio De Bono.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato