Balduzzi, il contenimento della spesa non deve essere a discapito della qualità

Redazione DottNet | 30/11/2011 18:55

Bisogna ''evitare che ragioni di contenimento della spesa comportino il venire meno della fiducia nel sistema da parte dei cittadini'' per questo ''e' necessario che ogni misura si accompagni a decisione volta ad aumentare qualita' e appropriatezza dei servizi''. Lo ha detto il ministro della Salute Renato Balduzzi illustrando in commissione Sanita' al Senato le linee programmatiche del suo mandato. Peraltro, ha ammesso il ministro, ''in questo momento cui siamo in presenza di un temuto, forte rallentamento della crescita, anche in sanita' e' indispensabile fare dell'appropriatezza il faro che regola la materia, altrimenti il grado di soddisfazione dei cittadini si ridurrebbe in modo considerevole''.

Dopo aver ribadito la ''bonta' di fondo del nostro servizio sanitario nazionale'' Balduzzi, pur non entrando nel merito di singole misure, ha elencato i punti su cui saranno ''opportuni alcuni meditati ritocchi'' per una ''costante manutenzione del sistema''. Per il ministro bisognera' quindi ''precisare e migliorare le regole tra decisione politica e assetto di vertice delle aziende sanitarie'' oltre a garantire ''trasparenza'' nel rapporto medico-paziente, ''disincentivando comportamenti opportunistici come la medicina difensiva. Infine il ministro ha ricordato la necessita' di portare a termine la ''ridefinizione dei Lea, che aspettano da tempo una conclusione'' sottolineando alcune ''emergenze'' come ''le malattie rare, l'epidurale, i disabili. Mi riservo di verificare la praticabilita' di un approccio graduale per Lea di maggiore significativita' territoriale e sociale, anche se ci sono problemi di tipo tecnico''. Altro punto su cui bisognera' lavorare la riforma degli ordini, che rientra tra gli obiettivi generali del nuovo esecutivo, suggerendo pero' ''soluzioni coerenti che si armonizzino con gli orientamenti complessivi''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato