Il Governo ipotizza di vendere i farmaci di fascia C al di fuori delle farmacie. Siete d’accordo?

Redazione DottNet | 02/12/2011 08:35

''In nessun Paese al mondo i farmaci di fascia C sono mai usciti dalle farmacie''. CosìAnnarosa Racca, presidente di Federfarma, risponde in merito alle voci, che circolano con insistenza in queste ore, della possibilitàdi interventi sul sistema delle farmacie nei provvedimenti che il governo sta mettendo a punto e che presenterà lunedìin Consiglio dei ministri.

Oltre alla liberalizzazione dei farmaci di fascia C, ''che comprendono - spiega Racca - categorie importanti di farmaci come gli psicofarmaci o gli ormoni'', che hanno bisogno della prescrizione medica ma non sono rimborsati dal Servizio Sanitario nazionale, si parla anche della possibilitàdi rivedere la pianta organica delle farmacie.''Il presidente Monti ha sempre detto che gli interventi saranno fatti coordinandosi con le categorie - aggiunge Racca - attendiamo quindi di parlare con il ministro Balduzzi e il nuovo sottosegretario appena nominato. Noi siamo disponibili a lavorare per avere un sistema delle farmacie piùmoderno, ma il servizio farmaceutico, e la distribuzione dei farmaci di fascia C, sonoil cuore della nostra attività”.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato