Lipitor, blockbuster da $130 miliardi di vendite, scade brevetto in Usa. Pfizer mette in campo nuova strategia

Farmaci | Adelaide Terracciano | 05/12/2011 10:10

Il primo dicembre 2011, in Usa è scaduto il brevetto di Lipitor, il blockbuster che ha totalizzato vendite per ben $130 miliardi, una somma enorme, mai finora raggiunta da nessun altro farmaco. L’azienda americana per cercare di difendere il proprio “figlio prediletto”, ha messo in piedi una strategia articolata che le dovrebbe consentire di conservare almeno un terzo delle vendite del farmaco che in Usa nel 2010 sono state pari a 5,3 miliardi di dollari, mentre lo scorso anno a livello mondiale il farmaco ha raggiunto i 10,7 miliardi di dollari di vendite. Pfizer ha siglato accordo con una serie di catene di farmacie e società private di assicurazione per fornire il proprio farmaco a un prezzo scontato, che richieda un minimo “co-payment” al paziente, pari a circa 4 dollari al mese. Siti internet dedicati ("Lipitor for You") e vendite dirette attraverso spedizioni postali del farmaco consentiranno di raggiungere i pazienti in maniera rapida ed economica.

Pfizer ha siglato inoltre un accordo con la Watson Pharmaceuticals, che ha messo in commercio la prima versione generica di Lipitor.

La Watson Pharmaceuticals autorizzata da un accordo con Pfizer ha prodotto con lo stesso principio attivo il Lipitor. Il farmaco è stato mmediatamente reso disponibile nelle farmacie di oltre Atlantico. L’accordo tra le due aziende, che scadrà nel 2016, prevede che Pfizer produca il farmaco e Watson si occupi della sua distribuzione e vendita, una parte dei ricavi, si dice il 70%, sarà poi girata a Pfizer.

Fonte: FDA approves first generic version of cholesterol-lowering drug Lipitor

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato