Progressi terapeutici nella gestione delle malattie psichiatriche e le loro implicazioni e interazioni in anestesia

Medical Information Dottnet | 05/12/2011 10:54

I disturbi psicologici e le malattie psichiatriche sono in forte aumento ed un numero crescente di pazienti necessitano di chirurgia elettiva o di emergenza. Diverse sono le sfide da porsi per comprendere come gestire e quale trattamento preferire per questi pazienti in un reparto di terapia intensiva.  Le problematiche da considerare comprendono la fisiologia mentale, la alterata cognizione e le interazioni farmacologiche con farmaci psicotropi.

Nell’articolo pubblicato su “Journal  of Anaesthesiology Clinical Pharmacology”  sono stati esaminatii progressi terapeutici nelle malattie psichiatriche e le loro implicazioni e interazioni in anestesia. La sfida parte dalla fase di valutazione preoperatoria. La conoscenza del profilo farmacologico dei vari farmaci anti-psicotici, i loro effetti collaterali e le interazioni farmacologiche diventano di primaria importanza per un anestesista nella gestione di tali pazienti. E 'importante formulare un piano terapeutico chiaro da considerare nel periodo peri-operatorio o post-operatorio. Tutti gli aspetti clinici, le definizioni e le classificazioni dei disturbi mentali,  incluse nell’articolo sono stati usati perla stesura della quarta edizione del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-IV).

Bibliografia: Bajwa SJ. et al.Psychiatric diseases: Need for an increased awareness among the anesthesiologists. J Anaesthesiol Clin Pharmacol.2011 Oct;27(4):440-6.

Per consultare l'intero studio cliccare qui

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato