Antipsicotici atipici di seconda generazione sviluppano diabete nei pazienti pediatrici. Pubblicato studio che lo dimostra sulla rivista Pediatrics

Giulietta Vessichelli | 05/12/2011 11:23

diabete disturbi-psichiatrici pediatria

l pazienti pediatrici che assumono antipsicotici atipici di seconda generazione secondo uno studio osservazionale retrospettivo pubblicato su Pediatrics sviluppano diabete con una probabilità 4 volte più alta rispetto a quelli che non utilizzano farmaci psicotropi. Secondo i ricercatori, tale legame potrebbe essere plausibile, dato che la nuova generazione di antipsicotici è nota per provocare problemi metabolici e aumento di peso nei bambini e negli adulti, nonché insulino-resistenza e diabete negli adulti.

Tra i 9.636 bambini dai 5 ai 18 anni che hanno iniziato una terapia con antipsicotici di seconda generazione dal gennaio 2001 al dicembre 2008 si è sviluppato il diabete in 57 casi. Proprio a causa del limitato numero di casi insorti, e del relativo numero di pazienti arruolati  non è possibile fare precise conclusioni e sarà importante approfondire la tematica per stabilire se e quanto gli antipsicotici atipici impattino sullo sviluppo del diabete nella popolazione pediatrica.

Bibliografia: S.E. Andrade, et al. Antipsychotic medication use among children and risk of diabetes mellitus. Pediatrics 2011; 128: 1135–114