Ordine dei medici, presto la riforma: tra le novità l’assicurazione obbligatoria

Redazione DottNet | 05/12/2011 21:25

Si accorciano i tempi per la riforma degli ordini professionali, incluso quello dei medici. La manovra economica varata dal governo ha infatti fissato al 13 agosto 2012, contro il precedente 31 dicembre del 2012, il termine entro il quale bisognera' procedere con la riforma degli ordinamenti. Lo ha reso noto Massimo Cozza, segretario della Fp Cgil medici, precisando che per i medici sono tre le principali novita' che saranno inserite nella riforma.

 

 "Scattera' innanzitutto - ha spiegato Cozza - l'assicurazione obbligatoria per i medici, ci sara' l'eliminazione delle tariffe minime e saranno introdotti provvedimenti disciplinari per i medici che non hanno effettuato la formazione". Il segretario della Fp Cgil ha pero' criticato i provvedimenti: "Non e' accettabile - ha aggiunto - che si obblighino ad assicurarsi i medici quando quest'obbligo non sussiste per le aziende e il disegno di legge sul rischio clinico che lo prevede e' fermo da oltre due anni in Parlamento". Inaccettabile, per Cozza, anche il punto sulla formazione per l'incongruenza "tra quanto previsto dalle precedenti Manovre, che hanno dimezzato i fondi per la formazione, e le sanzioni disciplinari se non si raggiunge il livello di formazione obbligatoria". Quanto alle tariffe minime, conclude in relazione alle visite low-cost che si possono prenotare su Internet, "il problema non e' la liberalizzazione della tariffa ma l'accreditamento. E' infatti fondamentale accertare sia nel pubblico che nel privato che ci siano i requisiti per effettuare prestazione sanitarie".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato