Evoluzione nell’intervento di prostatectomia radicale laparoscopica: un vantaggio nella tecnica interventistica per ridurre i costi di degenza

Urologia | Medical Information Dottnet | 15/12/2011 15:37

Sulla rivista scientifica “; Journal of Endourology “  i risultati della introduzione nella clinica terapeutica di un intervento di prostatectomia radicale laparoscopica (LRP)con transversus abdominis plane(TAP), la tecnica prevede un approccio extra-peritoneale utilizzando 4 o 5 porte di accesso allo spazio retro pubico con associazione ad una tecnica anestetica regionale.

I risultati compresa la sintomatologia dolorosa, i requisiti di analgesici, le complicazioni e la durata del soggiorno sono segnalati e riportati nella pubblicazione. Nello studio sono stati reclutati 200 pazienti sottoposti a prostatectomia radicale laparoscopica dal 2008 al 2010 studiati in modo prospettico.  E’ stato sviluppato un dettagliato percorso peri-operatorio di cura. I dati demografici, la condizione perioperatoria e i risultati al follow-up sono stati raccolti prospetticamente e registrati su un database.  Complessivamente il 78% dei pazienti sono stati dimessi dopo una notte.  L'introduzione di blocchi anestetici TAP ha portato a significative riduzioni del consumo di oppiacei intra e post operatorio senza alcun effetto significativo sul dolore percepito. La conclusione dello studio dimostra che attraverso un percorso strutturato che incorpora alla prostatectomia laparoscopica, il blocco TAP, la tecnica interventistica risulta terapeuticamente vantaggiosa con costi ridotti di degenza.

 

Bibliografia: Dudderidge T et al. Evolution of care pathway for laparoscopic radical prostatectomy; Journal of Endourology (Dec 2011)

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato