I composti fitoattivi possono ridurre la mortalità per carcinoma prostatico

GianMaria Di Nardo | 15/12/2011 16:26

Esiste una correlazione diretta tra fattori di rischio dietetici e  l’insorgenza di un carcinoma prostatico. I risultati sono stati inseriti in una importante revisione della letteratura scientifica, nella quale si legge che  i fattori di rischio dietetici sono associati al 35% di mortalità per cancro e al 10-20% di mortalità per il carcinoma prostatico.

Numerosi elementi dietetici, presenti soprattutto nella dieta mediterranea, mostrano un effetto protettivo a livello della ghiandola prostatica e sono in grado di contrastare lo sviluppo di un cancro prostatico. E’ probabile che in parte il ruolo protettivo sia da attribuire alla presenza di composti fitoattivi che hanno importanti proprietà antitumorali anche e soprattutto a livello prostatitco.

Bibliografia: Ferrís-Tortajada J. et al. Dietetic FactorsAssociated With Prostate Cancer. Protective Effects of Mediterranean Diet. Actas Urol Esp.2011 Sep 27. [Epub ahead of print]

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato