Gestione della fibrillazione atriale: confronto tra dronedarone, amiodarone, sotalolo, flecainide e propafenone

Medical Information Dottnet | 11/01/2012 11:18

fibrillazione-atriale antiaritmici flutter

Obiettivo dello studio condotto e coordinato dal Dott. Freemantle N è stato il confronto tra diversi trattamenti  per valutare l'efficacia relativa e la tollerabilità dei principali farmaci antiaritmici utilizzati per il trattamento della fibrillazione atriale (FA) / flutter. Lo studio è stato condotto randomizzando pazienti al trattamento con amiodarone, dronedarone, Flecainide, Propafenone, Sotalolo o placebo.

L’Amiodarone ha presentato il maggior effetto nella riduzione della recidiva di fibrillazione atriale (OR 0,22, IC 95% 0,16-0,29) ed è risultato associato con il più alto tasso di pazienti che hanno presentato almeno un evento avverso grave (OR 2,41, IC 95% 0,96-6,06). Dronedarone è risultato associato con il più basso tasso di eventi proaritmici inclusa la bradicardia (OR 1,45, IC 95% 1,02-2,08) e ha ha ridotto significativamente il rischio di ictus (OR 0,69, IC 95% 0,57-0,84). Sono stati osservati una tendenza verso un aumento della mortalità con il Sotalolo (OR 3,44, IC 95% 1,02-11,59) e amiodarone (OR 2.17, IC 95% 0,63-7,51). In conclusione l’Amiodarone è stato dimostrato il farmaco più efficace nel mantenimento del ritmo sinusale.

 

Bibliografia: Freemantle N Mixed treatment comparison of dronedarone, amiodarone, sotalol, flecainide and propafenone, for the management of atrial fibrillation;, Lafuente-Lafuente C, Mitchell S, Eckert L, Reynolds M; Europace (Jan 2011)