Enpam, i sindacati medici chiedono un incontro alla Fornero

Redazione DottNet | 16/01/2012 16:51

Le organizzazioni sindacali dei medici di famiglia, della guardia medica, del 118, dei servizi e della specialistica hanno scritto una lettera al ministro del Lavoro, Elsa Fornero, in cui si chiede un ''urgente incontro, al fine di salvaguardare le pensioni dell'Enpam (ente di previdenza dei medici e degli odontoiatri), messe in pericolo dalla cosiddetta Legge Salva Italia''.

Le sigle sindacali Snami, Smi, Simet, FpCgil Medici, Cisl Medici, Uil Fpl Medici sottolineano che ''i nuovi parametri di sostenibilita', fissati in 50 anni di equilibrio tra le entrate contributive e la spesa per le prestazioni pensionistiche - si legge in una nota congiunta - non tenendo conto della solidita' patrimoniale dell'Istituto, rappresentano un pericolo per il futuro delle pensioni Enpam''. E criticano l'azione dell'esecutivo che ''senza alcun confronto con i sindacati medici convenzionati maggiormente rappresentativi'', ''ha sostanzialmente deciso che dal 1 luglio 2012 il calcolo delle pensioni passera' al contributivo pro-rata, con un contributo di solidarieta' dell'1% per il 2012 e il 2013 per chi e' gia' in pensione''. I sindacati si dicono pronti a trovare ''le soluzioni piu' adeguate'' ma ritengono ''inaccettabile che a pagare le conseguenze di questa situazione siano decine di migliaia di medici, compresi i giovani e gli stessi pensionati''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato