Malattie rare, il Governo s’impegna a lanciare il piano nazionale

Redazione DottNet | 16/01/2012 21:00

Tre mozioni sul tema del contrasto alle malattie rare e un impegno da parte del governo a varare con sollecitudine il Piano nazionale. L'Aula della Camera si interessa del coordinamento al contrasto per le malattie rare e il sostegno per la ricerca. Il ministro della Salute, Renato Balduzzi interviene durante il dibattito e oltre ad annunciare il varo del Piano a breve, sollecita Montecitorio ad arrivare ad un documento unitario invece dei tre finora presentati da parte di Paola Binetti (Udc), Marco Rondini (Lega) e Anna Maria Miotto (Pd).

 Il ministro ha ricordato l'esigenza di prevedere strumenti normativi idonei a garantire un'adeguata ed efficace assistenza sanitaria per i soggetti afflitti da rare patologie."Si deve coniugare l'autonomia regionale nell'erogazione dei servizi sanitari con un indirizzo di carattere nazionale necessario per garantire particolari percorsi assistenziali", ha detto il ministro. La Binetti ha sollecitato interventi all'insegna della defiscalizzazione per favorire la ricerca nel settore mentre Ileana Argentin(Pd) ha chiesto che la Sla non sia considerata piu' una malattia rara data la sua diffusione. La Argentin ha chiesto standard uniformi di assistenza su tutto il territorio nazionale mentre Lucio Barani (Pdl) ha notato che vista l'intesa su temi specifici raggiunta dai diversi documenti si possa arrivare ad un unico documento di indirizzo. Le votazioni sul tema sono previste a partire da domani.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato