Applicazione di agonisti del recettore GPL-1 nella riduzione di peso in pazienti diabetici e non: metanalisi pubblicata sul British Medical Journal

Diabetologia | Medical Information Dottnet | 17/01/2012 16:29

Farmaci ipoglicemizzanti appartenenti alla classe degli agonisti del recettore GLP-1 (peptide-1 simil glucagone) sono ritenuti efficaci nel determinare perdita di peso in pazienti obesi affetti da diabete mellito di tipo 2. A rivelarlo è una metanalisi eseguita da un team di ricercatori dell’Università di Copenhagen, e successivamente pubblicata sul British Medical Journal.

Sono state prese in considerazione ricerche elettroniche pubblicate su Cochrane Library, Medline, Embase e Web of Science fino a maggio 2011, che hanno riguardato adulti con indice di massa corporea pari o superiore a 25, affetti o meno da diabete mellito di tipo 2, sottoposti a somministrazione di exenatide o liraglutide, a dosi clinicamente rilevanti, due volte al giorno o una volta a settimana, per almeno 20 settimane. Tutti i risultati ottenuti da tali studi, sono stati comparati con gruppi sottoposti a somministrazione di placebo, di antidiabetici orali o di insulina, procedendo, successivamente all’analisi dei dati che hanno rivelato che: i pazienti obesi appartenenti al gruppo a cui è stato somministrato un agonista del recettore  GLP-1, hanno mostrato una perdita di peso maggiore rispetto ai gruppi di controllo (differenza media pesata: -2,9 kg, intervallo di confidenza al 95% : -3,6 a -2,2; 21 studi; 6411 partecipanti). La perdita di peso è stata riscontrata sia nei pazienti affetti da diabete che in quelli sani. Complessivamente, gli agonisti del recettore GLP-1 si sono dimostrati attivi anche nella riduzione della pressione sanguigna sistolica e diastolica, delle concentrazioni ematiche di colesterolo, sul controllo glicemico, mentre non è stata riscontrata alcuna azione riduttiva nei confronti delle concentrazioni plasmatiche di enzimi epatici. Inoltre, tali farmaci potrebbero mostrare effetti collaterali come: nausea, diarrea, vomito, ma non ipoglicemia. In conclusione, si può affermare che la somministrazione di farmaci agonisti del recettore per il peptide-1 simil glucagone si è rivelata efficace nella perdita di peso in pazienti in sovrappeso, sia affetti da diabete mellito di tipo 2 che sani.

Bibliografia: Vilsbøll T et al. Effects of glucagon-like peptide-1 receptor agonists on weight loss: systematic review and meta-analyses of randomised controlled trials. BMJ. 2012 Jan 10;344:d7771. doi: 10.1136/bmj.d7771.

Per consultare lo studio, clicchi qui

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato