Asma infantile, la crescita neonatale precoce è una probabile causa

Giulietta Vessichelli | 24/01/2012 11:44

L’insorgenza di asma infantile e la rapida crescita nei primi tre mesi di vita sono correlate. Infatti, l’accelerato aumento di peso risulta associato ad un maggior rischio di sviluppare sintomi come la dispnea.

Ad evidenziarlo è uno studio effettuato da un gruppo di pediatri del Medical Center di Rotterdam, e successivamente pubblicato sull'American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine. Tale studio ha previsto l’arruolamento di 5.125 bambini la cui crescita, dal grembo, è stata seguita con cadenza annuale, mentre i loro genitori sono stati interrogati circa i sintomi respiratori. I risultati hanno evidenziato il 44% di possibilità in più di sviluppare dispnea nei bambini cresciuti rapidamente nei primi tre mesi di vita, rispetto a quelli che hanno seguito il normale andamento nei mesi seguenti alla nascita. Inoltre, i bambini precoci hanno il 22% di probabilità in più di soffrire di respiro corto e il 30% in più di probabilità di soffrire di catarro persistente. Ciò dimostra ulteriormente quanto i primi mesi di vita siano critici ai fini della salute dei bambini e quanto la rapida crescita nei primi mesi di vita non sia da ritenersi sempre positiva.

Fonte: American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine, 2012

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato