Crollano nel 2011 gli accordi tra case farmaceutiche Aumentano invece le fusioni e le acquisizioni

Aziende | Redazione DottNet | 28/01/2012 16:29

Accordi di licenza tra case farmaceutiche in brusca frenata: le intese all’interno del settore – una strategia varata per ottimizzare il business – hanno avuto un crollo del 18 per cento nel 2011. Il motivo è da ricercarsi nel taglio, da parte delle industrie, nella spesa destinata alla ricerca e allo sviluppo. Secondo il rapporto di PharmaVetures, che ha analizzato un data base con oltre 43 mila alleanze in tutto il mondo, i patti di licenza sono in deciso calo.

Crescono in misura esponenziale, invece,  le fusioni e le acquisizioni: nl 2011 c’è stato un incremento  del 30%. In termini di area terapeutica, la ricerca rivela che gli accordi di collaborazione nel campo dell'oncologia continuano a dominare il paesaggio, con Roche 'incoronata' l'azienda più prolifica sotto questo punto di vista. Si rileva inoltre che i mercati emergenti rimangono in cima alla lista delle partnership, in particolare India e Cina. Fintan Walton, amministratore delegato di PharmaVentures, osserva che il settore sta vivendo "una rapida trasformazione, trainata soprattutto dal calo di produttività in ricerca e sviluppo e dalla perdita di brevetto di importanti farmaci. Tuttavia, ci sono ancora significative opportunità per stringere buoni accordi".

Il rapporto Italia 2012 dell’Eurispes conferma che i rapporti di fusione nelle big Pharma portano ad una diminuzione delle grandi aziende. “La classifica delle prime dodici compagnie farmaceutiche stilata da Fortune 500 – rivela il rapporto -  fa emergere chiaramente che esse sono tutte concentrate in pochi paesi (con forte preferenza statunitense), e connotate dalla “chilometricità” delle denominazioni, composte da diversi cognomi. Questi ultimi denotano una sorta di “nobiltà economica”, dal momento che derivano dal processo di fusione che continua a caratterizzare il settore farmaceutico, restringendo sempre di più il novero delle grandi aziende”.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato