A.A.L. Onlus

Associazione Andrea Lasi Onlus

Biografia

info@associazioneandrealasi.org

Una fiaba da raccontare...

Associazioni Pazienti | Redazione DottNet | 24/03/2017 17:14

C'era una volta in una valle incantata una splendida famiglia umile ma felice...

Vivevano nella loro umile casetta in fondo alla valle... e un giorno arrivò un nuovo cuccioletto a riempire di gioia la casa e a far compagnia a mamma, papà e fratellino... e poi dopo qualche anno arrivò anche una sorellina...

Ci concentreremo sul cucciolo... splendido come non mai... bello... paffuto... un bimbo come tanti, presto divenuto un bimbo speciale...

Dopo qualche mese dalla sua nascita il bellissimo e dolcissimo cucciolo iniziò a stare poco bene... così venne portato al “Grande Palazzo Magico”... che portava una grossa insegna “H”... quante persone stavano là dentro... quanti bimbi che passeggiavano là dentro... ognuno con la sua storia... ognuno col suo gioco... ognuno col suo sorriso... era un posto “magico”... i bimbi entravano con del male e uscivano magicamente guariti e felici... chissà quale pozioni avevano usato per guarirli???!!!!

Ci misero un po' per riuscire a capire quale fosse la causa del non stare bene del piccolo cucciolo... ci furono diverse diagnosi... intanto lui cresceva, entrando e uscendo da quel Grande Palazzo Magico, e anche lui beveva tante pozioni magiche per poter stare bene... sempre felice... come qualsiasi altro bimbo, sempre allegro... sempre furbacchione... sempre col sorriso...

Un bel giorno dissero i Grandi Maghi del Palazzo che il cucciolo poteva avere la Sindrome di Evans, un male un po' più complicato di quello di altri bimbi normali... a in alcuni casi anche meno invasivo di altri malefici che potevano avere altri bimbi un po' più sfortunati... questa stregoneria, colpisce il sistema immunitario, è molto rara, dovuta in particolare ad anticorpi contro i globuli rossi e le piastrine... così il piccolo cucciolo iniziò la sua battaglia... era veramente forte, le vinceva tutte le sue battaglie, tanto che i Grandi Maghi del Palazzo erano entusiasti del grande potere del cucciolo... Lui era il destinato... il prescelto... lui avrebbe vinto la guerra...

Negli anni cresceva, e durante il suo viaggio il piccolo cucciolo incontrò una fatina, era piena di luce e le sue ali colorate la tenevano sospesa nell'aria, quasi appariva come un angelo... così chiese al piccolo cucciolo chi fosse!!!! il bimbo incuriosito dalle sue ali le racconto la sua storia, come l'ascoltava con grande ammirazione la fatina... ne fu tanto abbagliata che i grandi occhi pieni di vita del piccolo cucciolo le donarono luce per illuminare le sue ali per tanti altri decenni... allora prima di salutarlo con la sua bacchetta magica fece una splendida magia e tramutò il male della Sindrome di Evans in Alps... ora forse i Grandi Maghi del Palazzo avrebbero potuto dargli altre pozioni più efficaci!!! Così la fatina tornò a svolazzare in cielo e il piccolo cucciolo continuò il suo viaggio... consapevole delle mille peripezie che trovava sul suo cammino... batteva tutti i mali del regno, possedeva un intelligenza fuori dal normale... come era felice tra le persone che lo circondavano... felice e consapevole del suo potere, poi un giorno gli fu dichiarata guerra dalla sua milza... come cercava di impossessarsi di lui... e quanto diventava grande... allora i Grandi Maghi del Grande Palazzo decisero che questa guerra doveva essere affrontata e vinta dal cucciolo... dopo tanto pensare... dopo tante pozioni... eccolo qua il grande giorno... 7 ore di battaglia sotto le armi della camera blindata del Grande Palazzo, e lui ne uscì come sempre vincitore, non poteva deludere il suo popolo... dopo neanche un mese era in perfetta forma, grande come non mai... come se non avesse neanche combattuto quella battaglia... come era forte il cucciolo... un grande piccolo cucciolo...

Poi fu chiamato a combattere un'altra battaglia, l'ultima... parve ne fu uscito vincitore, come sempre del resto... ma sul suo cammino, quello stesso giorno che tornò alla sua casetta in fondo alla valle, trovò un malvagio stregone che lo richiamò in quella stupida guerra, quale malvagio sortilegio... quale pozione avesse mai usato non è stato in grado di sconfiggerla il piccolo cucciolo... tanto che il piccolo grande cucciolo si addormentò, in un bellissimo sogno, e ora il piccolo cucciolo è ancora là, che dorme... e aspetta che qualcuno venga a svegliarlo per dirgli... “tranquillo piccolo cucciolo... ora lo stregone è stato abbattuto...”

...e come è bello quel sogno che ora lo culla e lo dondola...