L’unione tra scienza e pratica professionale
in un ambiente web in continua evoluzione

Raccolta Video Uro Andro Parte I

  • Pene curvo: nuove cure non chirurgiche con collagenasi

    Il Dott. La Pera, urologo ed andrologo presso l’Az. Ospedaliera San Camillo Forlanini di Roma, approfondisce la nuova terapia con collagenasi per la malattia di La Peyronie o Induratio Penis Plastica. La malattia di La Peyronie è caratterizzata da una cicatrice che si forma in genere sulla guaina che avvolge i corpi cavernosi del pene chiamata ALBUGINEA. Questa cicatrice è costituita principalmente da una sostanza chiamata COLLAGENE che è poco elastica e scarsamente distendibile. La cicatrice in quel punto non consente al tessuto di distendersi, mentre il restante tessuto sano mantiene la sua elasticità. La causa più accredita è che micro-traumi ripetuti portino alla formazione di una cicatrice. Tutto ciò porta alla formazione di un angolo di deviazione dell’asse del pene che in alcuni casi impedisce meccanicamente la penetrazione. Da circa un anno è stato lanciato sul mercato un nuovo trattamento non chirurgico chiamato COLLAGENASI. Si tratta di un enzima che iniettato con una siringa nella placca scioglie il tessuto di cui è costituita la cicatrice, il collagene, consentendo al pene di riprendere in tutto o in parte la sua forma e linearità primitiva. il video illustra la nuova terapia non chirurgica dell'induratio penis e attraverso un modellino fa vedere al paziente come avviene la procedura e che cosa aspettarsi da un trattamento con collagenasi. Si ringrazia per il video l'agenzia di Stampa Nazionale "Dire" A.N. LIT.COM.06.2018.3870

    Guarda »
  • Il gruppo del Prof. Carini insieme al Dr. Vanacore e colleghi dell'U.O. di Urologia dell'AOU Careggi di Firenze presentano la tecnica ricostruttiva robotica di neovescica ileale

    <strong>Il gruppo del Prof. Carini insieme al Dr. Vanacore e colleghi </strong> <br>Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi di Firenze<br> <span>L.IT.COM.02.2018.3392</span>

    Guarda »
  • Il Prof. Sandro Sandri presenta la tecnica applicativa di una protesi sfinterica con cuffia bulbare

    <strong>Prof. Sandro Sandri</strong> <br>Ospedale Fornaroli di Magenta (Mi)<br> <span>LIT.COM.02.2018.3343</span>

    Guarda »
  • Prostatectomia Robot Assistita (RARP) secondo la tecnica Montsouris

    <strong>Il Prof. Giuseppe Quarto</strong> dell'Istituto Nazionale Tumori - IRCCS - della Fondazione Pascale descrive la sua esperienza con la RARP secondo la tecnica Montsouris. Viene mostrato uno step iniziale dell'intervento in cui si incide trasversalmente il peritoneo parietale con isolamente delle vescicole seminali. Si procede con l'incisione del peritoneo parietale anteriore ed accesso allo spazio ombelico-prevescicale fino al Retzius. Dopo un accurato "defatting" del grasso preprostatico al fine di ottenere una chiara esposizione delle strutture anatomiche, viene incisa la fascia endopelvica con dissezione dell'ano senza l'utilizzo di energia. Dopo vari step si arriva alla sospensione dorsale della giunzione uretro-vescicale. Vengono mostrati infine i risultati tecnici e funzionali dell'intervento con analisi del PSA e della continenza dei pazienti. <span>LIT.COM.02.2018.3343</span>

    Guarda »