Parkinson

Fisiopatologia, diagnosi e nuove frontiere nel trattamento del Morbo di Parkinson

redazione@merqurio.it

Verona, al via nelle farmacie nuovi servizi di assistenza domiciliare e ospedaliera

Farmacia | Redazione DottNet | 10/02/2015 17:08

Assistenza domiciliare e ospedaliera, assistenza qualificata per malati di Alzheimer o Parkinson, trasporto assistito, prevenzione sanitaria e sicurezza.

Sono i nuovi servizi lanciati dai titolari di Verona e provincia nel quadro del progetto avviato l’estate scorsa nel quadro della farmacia dei servizi.

I nuovi pacchetti, sempre frutto della collaborazione tra Federfarma Verona e una società privata di assistenza, possono essere richiesti in farmacia e poi prenotati, di volta in volta, con una semplice telefonata. I servizi sono fruibili tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24, e sono svolti da operatori socioassistenziali selezionati. Ogni intervento viene fatturato ed è detraibile fiscalmente, mentre alla farmacia va una percentuale fissa sulla prestazione prenotata.

Con questa iniziativa, sottolinea il presidente di Federfarma Verona Marco Bacchini, si aggiunge un ulteriore tassello «al modello della farmacia dei servizi e a un nuovo concetto di assistenza domiciliare, altamente qualificata, trasparente e detraibile dalle tasse, ma soprattutto di facile accesso e garantita dal farmacista, che sa benissimo quanto preoccupante sia aprire le porte della propria casa anche se nel momento del bisogno».

I pacchetti appena avviati completano la gamma dei servizi già offerti dalle farmacie scaligere: iniezioni a domicilio, assistenza post ricovero, assistenza infermieristica a diversi livelli, fisioterapia, assistenza ostetrica post partum, che nei primi 7 mesi hanno fatto registrare oltre mille accessi domiciliari.

I servizi più richiesti – informa Federfarma Verona - sono le iniezioni; seguono medicazioni semplici, sedute fisioterapiche, flebo e cateterismi.

Fonte: federfarma