Filo diretto con AIOP

segreteria@aiop.it

Presentazione secondo report AIOP Giovani

  • Il futuro del SSN: riflessioni dell'ISS

    Il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS) Walter Ricciardi, a latere della presentazione del secondo Rapporto stilato da AIOP Giovani, espone le proprie rilfessioni sul futuro della sanità.

    Guarda »
  • Sanità del futuro. Ricerca AIOP Giovani

    La ricerca promossa da Aiop Giovani rappresenta un tentativo di studiare in modo analitico le soluzioni implementate nelle differenti realtà da comparare e integrare in senso prospettico, provando a tracciare le linee di una sanità futura. Paolo Parente, Medico di Sanità pubblica, Istituto di Sanità Pubblica, Università Cattolica del Sacro Cuore, discute i principali risultati della ricerca AIOP Giovani.

    Guarda »
  • Le novità di AIOP e AIOP Giovani

    A margine della presentazione del secondo rapporto stilato da AIOP Giovani sul futuro della sanità, il presidente nazionale AIOP Gabriele Pellissero, commenta il lavoro svolto e introduce importanti novità che saranno presentate a gennaio, in occasione del meeting annuale AIOP.

    Guarda »
  • Secondo report AIOP Giovani

    La seconda pubblicazione Aiop Giovani, “Le sfide di oggi per la sanità di domani: l’evoluzione delle modalità di finanziamento dei sistemi sanitari nazionali”, realizzata grazie alla collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore, è stata presentata a Roma. A parlare del percorso che AIOP Giovani ha voluto portare avanti, e che si concluderà a maggio 2018, il presidente, Lorenzo Miraglia.

    Guarda »

Assemblea Generale di AIOP

  • Il DM 70 non è una legge costituzionale, quindi può essere modificato

    "Il DM 70 - dichiara con fermezza Davide Faraone, Sottosegretario di Stato Ministero della Salute - ha introdotto elementi di risparmio in un sistema impazzito, in cui si investiva a prescindere dalle esigenze del cittadino. Ora bisogna, invece, intervenire su alcune rigidità". Riguardo all'attuazione del decreto a livello delle diverse Regioni, il Sottosegretario ha dichiarato che: "Il nostro sistema sanitario, pur essendo nazionale, prevede azioni che le singole Regioni mettono in campo, facendo emergere alcune criticità". Servono elementi di equilibrio per mantenere un sistema nazionale universale.

    Guarda »
  • La rete sanitaria è unica: il confronto virtuoso siciliano

    "La Sicilia ha traformato il DM 70 da onere in virtù". Lo ha dichiarato con vivo orgoglio Barbara Cittadini, nella doppia veste di Presidente AIOP Sicilia e Vice Presidente AIOP. Imprenditori e Istituzioni sono riusciti ad avviare un confronto utile e costruttivo, per salvare un patrimonio prezioso di risorse, conoscenze e tecnologie.

    Guarda »
  • DM n. 70/15: bisogna lavorare molto per renderlo più flessibile

    "Il DM 70 è un grosso problema - chiarisce Gabriele Pellisero a margine dell'Assemblea Generale AIOP, Palermo 25-27 maggio 2017 - che si dipana in modo diverso da Regione a Regione". Bisogna fare ancora molto per costruire reti ospedaliere sulla base delle reali esigenze dei cittadini.

    Guarda »
  • La multicronicità sta cambiando la sanità italiana

    "Un italiano su due ha una malattia cronica. - chiarisce Andrea Silenzi, Presidente SIMM (Società Italiana Medici Manager) - La sfida è fare in modo che i pazienti ottengano l'assistenza più appropriata, dal professionista più appropriato".

    Guarda »
  • Sistemi Sanitari: non sono in crisi se si vive meglio

    "Non si può parlare di crisi - lo chiarisce Lorenzo Miraglia, Presidente AIOP Giovani - in un momento in cui arrivano nuove procedure mediche e nuove tecnologie che possono curare meglio".

    Guarda »
  • Investimenti: occorre una nuova dinamica

    "Per uscire dalla crisi - Paolo Parente, Junior Researcher VIHTALI, Spinoff Università Cattolica - serve uno sforzo di tutti gli stakeholder coinvolti". Occorre una nuova dinamica degli investimenti, che devono essere fatti in funzione del valore.

    Guarda »
  • Non esiste una differenziazione tra pubblico e privato

    "Le norme dello Stato considerano unico il sitema sanitario" sostiene Baldassare Guicciardi, Assessore alla Salute Regione Sicilia. Una "competizione virtuosa tra pubblico e privato va a vantaggio del paziente.

    Guarda »
  • Coperazione e responsabilità condivise sono la chiave del successo delle politiche sanitarie

    I nuovi sistemi sanitari europei devono basarsi su scelte condivise tra le parti, lo chiarisce Fernando Lamata, Ex Ministro della Salute, Castilla La Mancha, Spagna. "Politica, Stati e Associazioni non possono mantenere la qualità del sistema se ognuno di noi non si assume la responsabilità di usare responsabilmente il sistema sanitario".

    Guarda »