Gli effetti dell’integrazione di proteasi sulla funzione muscolare scheletrica e sull’effetto DOMS ( indolenzimento muscolare ad insorgenza ritardata) dopo una corsa in discesa. È stato dimostrato che l’integrazione di protesi riduca il danno tissutale che deriva dall’esercizio fisico intenso. Lo scopo di questo studio era valutare gli effetti dell’integrazione di proteasi sull’indolenzimento e la contrattilità muscolare dopo una corsa in discesa. 10 coppie abbinate di maschi hanno corso ad una pendenza del 10% per 30 minuti all’80% della loro frequenza cardiaca massimale prevista. I partecipanti hanno assunto due compresse di proteasi (325 md di enzimi pancreatici, 75 mg di tripsina, 50 mg di papaina, 50 mg di bromelina, 10 mg di amilasi, 10 mg di lipasi, 10 mg di lisozima, 2 mg di chimotripsina) o un placebo quattro volte al giorno prima dell’esercizio e per quattro giorni. I partecipanti sono stati valutati per indolenzimento muscolare percepito al dorso e al torso della gamba dominante, soglia del dolore pressorio mediante dolorimetria per i quadranti posteriore laterale e mediale nonché anteriore laterale e mediale della coscia, e per estensione/flessione del ginocchio. Il gruppo sperimentale ha mostrato un maggiore recupero della forza contrattile e minore effetto DOMS dopo aver corso in discesa, rispetto al gruppo placebo. I nostri risultati indicano che l’integrazione di proteasi può attenuare l’indolenzimento muscolare dopo aver corso in discesa. L’integrazione di proteasi può anche facilitare il recupero muscolare e permetter un ripristino più rapido della forza contrattile dopo un intenso esercizio.

Rosanna Guarino | 25/06/2014 10:00

Gli effetti dell’integrazione di proteasi sulla funzione muscolare scheletrica e sull’effetto DOMS ( indolenzimento muscolare ad insorgenza ritardata) dopo una corsa in discesa. È stato dimostrato che l’integrazione di protesi riduca il danno tissutale che deriva dall’esercizio fisico intenso. Lo scopo di questo studio era valutare gli effetti dell’integrazione di proteasi sull’indolenzimento e la contrattilità muscolare dopo una corsa in discesa. 10 coppie abbinate di maschi hanno corso ad una pendenza del 10% per 30 minuti all’80% della loro frequenza cardiaca massimale prevista. I partecipanti hanno assunto due compresse di proteasi (325 md di enzimi pancreatici, 75 mg di tripsina, 50 mg di papaina, 50 mg di bromelina, 10 mg di amilasi, 10 mg di lipasi, 10 mg di lisozima, 2 mg di chimotripsina) o un placebo quattro volte al giorno prima dell’esercizio e per quattro giorni. I partecipanti sono stati valutati per indolenzimento muscolare percepito al dorso e al torso della gamba dominante, soglia del dolore pressorio mediante dolorimetria per i quadranti posteriore laterale e mediale nonché anteriore laterale e mediale della coscia, e per estensione/flessione del ginocchio. Il gruppo sperimentale ha mostrato un maggiore recupero della forza contrattile e minore effetto DOMS dopo aver corso in discesa, rispetto al gruppo placebo. I nostri risultati indicano che l’integrazione di proteasi può attenuare l’indolenzimento muscolare dopo aver corso in discesa. L’integrazione di proteasi può anche facilitare il recupero muscolare e permetter un ripristino più rapido della forza contrattile dopo un intenso esercizio.

 P. /