Appello processo Farma-market, tutti assolti o prescritti a Bologna

Farmacia | Redazione DottNet | 24/10/2018 15:31

Erano 13 gli imputati, tra farmacisti, medici e collaboratori di un'impresa farmaceutica e società, accusati di truffa al Servizio Sanitario Nazionale

Tutti assolti o prosciolti per prescrizione gli imputati nel processo 'Farma-market' davanti alla Corte di Appello di Bologna. Nel secondo grado del procedimento davanti alla Corte d'Appello, erano in 13, tra farmacisti, medici e collaboratori di un'impresa farmaceutica e società, accusati di truffa al Servizio Sanitario Nazionale per aver prescritto in modo fittizio costosi farmaci salvavita a pazienti ignari e, in alcuni casi, deceduti. L'inchiesta del pm Enrico Cieri riguardava fatti commessi tra il 2004 al 2009 e in primo grado il tribunale aveva pronunciato 13 condanne: le pene andavano da un anno, un mese e 10 giorni fino a 4 anni, due mesi e 20 giorni.

Secondo quanto avevano accertato le indagini del Nas, i medici emettevano le ricette senza effettiva necessità terapeutica, i farmaci venivano 'acquistati' dall'informatore scientifico della ditta coinvolta e poi 'smaltiti' in vari modi grazie ad una sua collaboratrice. Ai medici compiacenti sarebbero arrivati regali. Per quattro imputati, i giudici della seconda sezione penale hanno pronunciato assoluzione perché il fatto non sussiste per due imputazioni. Non doversi procedere per prescrizione, invece, per tutto gli altri reati.

Ultime News