L'influenza prolifera in ospedale, anche prima dei sintomi

Infettivologia | Redazione DottNet | 17/04/2019 21:44

Quasi il 20% degli operatori ha il virus

L'ospedale è uno dei luoghi 'preferiti' dall'influenza per propagarsi, con una percentuale notevole di medici e pazienti infetti che circolano prima che si manifestino i sintomi. Lo afferma uno studio presentato all'European Congress of Clinical Microbiology & Infectious Diseases (ECCMID) in corso ad Amsterdam.   I ricercatori dell'ospedale universitario di Zurigo hanno seguito oltre 700 fra operatori sanitari e pazienti in un reparto durante due stagioni influenzali, verificando la presenza di eventuali infezioni quotidianamente e monitorando anche i contatti avuti. Durante lo studio l'11% degli operatori e il 4% dei pazienti è risultato positivo all'infezione, che in circa il 10% dei casi è risultata asintomatica.

Quasi nel 20% dei casi degli operatori e nell'8% dei pazienti i campioni erano stati raccolti quando non c'erano ancora i sintomi. L'analisi dei contatti ha inoltre rivelato almeno sette casi di contagio tra operatori, tra pazienti o 'incrociato'. Lo studio suggerisce che l'infezione da influenza nei reparti è comune, e che una buona percentuale di individui sembra ospitare il virus senza avere sintomi, rendendo la diffusione molto difficile da controllare con le pratiche attuali. La vaccinazione non è perfetta ma rimane lo strumento migliore che abbiamo per proteggere operatori e pazienti". 

Ultime News