Ema, bloccare l'antitosse con fenspride

Farmaci | Redazione DottNet | 18/05/2019 12:16

Potrebbe causare disturbi del ritmo cardiaco

Stop nell' Unione europea ai farmaci per la tosse con fenspride. E' quanto raccomandato dal Comitato di sicurezza dell' Ema (Prac) chiedendo di "revocare le autorizzazioni all' immissione in commercio dei medicinali a base di fenspiride, in modo che non possano più essere commercializzati nell' Ue. Ciò fa seguito ad un riesame che ha confermato che questi medicinali per la tosse potrebbero causare disturbi del ritmo cardiaco". A darne notizia è l' Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Il Prac "ha tenuto conto di tutte le evidenze disponibili nel suo riesame. Ciò includeva casi di anomalie dell' attività elettrica del cuore che possono portare a disturbi del ritmo cardiaco in pazienti che utilizzavano questi medicinali, risultati di studi di laboratorio, dati della letteratura pubblicata e input degli stakeholder". I disturbi del ritmo cardiaco possono essere "gravi e verificarsi improvvisamente, e non è possibile identificare in anticipo i pazienti che possono essere a rischio di questi problemi con fenspiride. Per contro, i medicinali a base di fenspiride sono usati per trattare una patologia non grave, la tosse. Pertanto, il Prac ha ritenuto che questi medicinali non debbano più essere commercializzati". La raccomandazione Prac sarà ora inviata al Cmdh per prendere una decisione in merito alla sua attuazione. Il Cmdh è un organismo che rappresenta gli Stati membri dell' Ue, nonché l' Islanda, il Liechtenstein e la Norvegia.

Ultime News